• Italia
  • giovedì 28 giugno 2018

Cosa fare d’estate a Roma

Concerti, cinema all'aperto e visite notturne ai siti archeologici, oltre alle occasioni di visitare tutti quei posti dove di solito c'è troppa gente

(FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

Come ogni anno è arrivata l’estate e come ogni anno c’è quel problema: l’estate dura circa tre mesi mentre le ferie – per chi le ha e ci può andare – difficilmente durano più di un paio di settimane. È tutto un giro un po’ largo per dire che, bene o male, chi vive a Roma dovrà viverci per un po’ anche a luglio e ad agosto. Lati positivi: meno traffico. Lati negativi: il caldo e il pensiero degli altri, maledetti, al mare. Sfruttando il poco traffico e dimenticando gli altri al mare, abbiamo messo insieme un po’ di cose da fare a Roma quest’estate, tra film all’aperto, mostre, musei, concerti e eventi di altro tipo.

I cinema all’aperto

Quelli che salvano la cosa davvero indispensabile (lo schermo) e tolgono il superfluo (tetto e pareti). Il posto più suggestivo in cui potete andare al cinema all’aperto è l’isola Tiberina, dove da anni viene organizzato il festival L’Isola del Cinema. Il programma si trova qui. Si può anche bere, mangiare, passeggiare, comprare libri e ascoltare musica. È la 14esima edizione di L’Isola del Cinema e ci saranno eventi fino al 3 settembre.

Fino all’8 settembre ci saranno invece le proiezioni di Il cinema in piazza, a Tor Sapienza, a Ostia e a Trastevere. Fa parte delle iniziative organizzate dal Piccolo Cinema America e il programma delle proiezioni è qui.

Alla Casa del Cinema, nel parco di Villa Borghesesono in programma decine di proiezioni fino al 9 settembre: saranno tutte all’aperto, ma c’è un piano B se dovesse piovere. Gli eventi di quest’anno hanno un tema comune riassunto nel nome “Caleidoscopio: l’illusione e la fantasia del cinema“.

Al cinema all’aperto si può andare anche in piazza Vittorio Emanuele II, nel quartiere Esquilino, per la ventesima edizione di Notti di Cinema a Piazza Vittorio. La rassegna va avanti fino al 2 settembre, con due film ogni sera, tutte le sere.

Nel quartiere Garbatella invece c’è l’Arena Garbatella, nel parco Maurizio Arena, il cui programma va avanti fino al 9 settembre: il sito con tutte le informazioni utili è questo.

Così come l’anno scorso, ci saranno eventi anche al Parco del Cinema a Villa Lazzaroni e in zona Ponte Milvio, dove ad agosto ci sarà il Molo Film Festival, un festival di cortometraggi.

Le aperture estive dei siti archeologici

Potete fare visite notturne del Colosseo, fino a mezzanotte (l’iniziativa dura fino a ottobre, se siete via tutta l’estate: ma se siete via tutta l’estate cosa ci fate qui?). Non di sera, ma comunque in un ambiente fresco perché sotterraneo, è la visita al cantiere della Domus Aurea: per farla dovete prenotare la visita guidata (con tanto di “realtà virtuale”) su questo sito (c’è tempo fino al 26 agosto). Il sito giusto in questo caso è Coopculture, dove ci sono decine di proposte: per esempio lo spettacolo “Sangue e arena“, sempre al Colosseo, o – fino al 22 luglio – la mostra Ailanto<3, a Villa dei Quintili.

Se avete voglia di spostarvi un po’ potete andare a Tivoli e visitare Villa Adriana – la residenza dell’imperatore Adriano – o Villa d’Este, un palazzo rinascimentale molto affascinante.

Oppure ancora potete sfruttare il tempo libero estivo per scoprire i piccoli musei meno conosciuti di Roma, come il Museo nazionale dell’alto medioevo e il Museo etnoantropologico, che si trovano all’Eur.

Le mostre in corso

Se pensate di aver già visto tutte le chiese e le rovine romane che vi interessano, ci sono sempre le mostre temporanee. Fino al 10 settembre ai Mercati di Traiano c’è Traiano. Costruire l’Impero, creare l’Europa, una mostra dedicata all’imperatore morto 1.900 anni fa. Ai Musei Capitolini c’è invece una mostra che «costituisce un’occasione unica per ripercorrere la storia degli ultimi tre concili dell’età moderna» e si chiama “I Papi dei Concili dell’era moderna. Arte, Storia, Religiosità e Cultura“.

Se vi interessano mostre d’arte più recente, alla Galleria d’arte moderna, c’è la mostra “Roma Città Moderna” (sulle correnti artistiche del Novecento). Alle Terme di Caracalla ci sarà una retrospettiva dedicata allo scultore Mauro Staccioli. Anche al MAXXI, il Museo nazionale delle arti del XXI secolo, ci sono diverse mostre: una su Tel Aviv e una sull’architettura italiana della seconda metà del Novecento, tra le altre cose.

Ma forse la cosa migliore è fregarvene di questi nostri consigli e scegliere da voi il museo che più vi interessa o la mostra che più vi incuriosisce.

Ricordatevi invece che il Museo di Arte Contemporanea di Roma (MACRO) sarà chiuso fino a ottobre.

I concerti di Villa Ada
Il parco di Villa Ada, nel quartiere Parioli, è il secondo più grande parco pubblico di Roma dopo Villa Doria Pamphilj e dal 1994 è il posto in cui d’estate viene organizzato il festival “Roma incontra il mondo”. È iniziato il 27 giugno e va avanti fino a inizio settembre. Ci passeranno, tra gli altri: i Ministri, Willie Peyote, i Pinguini Tattici Nucleari, i Bud Spencer Blues Explosion, i Chinese Man, i Calibro 35, Goran Bregovic, Nitro e Tedua.

VILLA ADA: ASSICURATE TUTTE LE DATE IN CARTELLONE LA COMMISSIONE DEL COMUNE CONFERMA LA GRADUATORIA DEL BANDO Confermato il calendario di Villa Ada – Roma incontra il mondo, tutti i concerti previsti si terranno regolarmente nell’isolotto del parco. La Commissione esaminatrice del Bando sull’Estate Romana 2017/2019 ha infatti confermato la graduatoria del bando nel punto su cui era stata chiamata a esprimersi dal Tar. Una buona notizia per tutta la città e per tutti coloro che amano questo Festival, grazie alla riconferma del valore della proposta artistica e culturale della manifestazione. Non sarà un’edizione semplice, viste le difficoltà dettate dalla sospensione di alcune date, ma non ci arrendiamo e ce la metteremo tutta affinché Villa Ada Roma Incontra il Mondo rimanga il festival più amato di e da questa città. Abbiamo ancora tanto da imparare e molto da migliorare. Tuttavia siamo sicuri che, grazie anche al contributo del pubblico e di chi crede in questa manifestazione, sarà possibile trovare una sintesi anche con tutti coloro che non comprendono fino in fondo le nostre logiche. Logiche che per noi hanno come unici obiettivi il bene della cultura e della diffusione artistica, dei lavoratori del settore e della sostenibilità ambientale; anche solo – semplicemente – il bene di chi in Villa Ada vede uno spazio amico dove potersi rilassare dalle nevrosi quotidiane. Grazie a tutti ancora una volta per il sostegno e la solidarietà dimostrata. Stavolta è Roma che ha incontrato Villa Ada. Grazie di cuore a tutti voi! ❤️. Vi aspettiamo questa sera per il magico live di Musica Nuda. #musicanuda #villaadacè #villaada2018 #romaincontrailmondo #instamusic #eventiroma #livemusic #hereweare #petramagoni #ferrucciospinetti

A post shared by Villa Ada 2018 (@villaadafest) on

Gli eventi alla Casa Internazionale delle Donne

La Casa Internazionale delle Donne (che si trova a Trastevere) organizzerà proiezioni (per esempio dell’ottimo documentario Visages Villages) e incontri di vario tipo: come quello del 6 luglio in cui Zerocalcare parlerà della “narrazione del femminile nelle graphic novel“. Trovate tutto qui.

I concerti e le serate dell’Ex Dogana di San Lorenzo

Un festival che dura più a lungo di quello di Villa Ada è Viteculture, che viene organizzato all’Ex Dogana nel quartiere San Lorenzo, vicino a Porta Maggiore. Per controllare eventi e ospiti vi conviene fare un giro sul sito. Negli spazi dell’Ex Dogana di San Lorenzo si può anche andare per ballare allo Scalo Est. All’Ex Dogana di San Lorenzo ci sono anche cose da fare di giorno. La prima è visitare il Planetario.

Tutti gli altri concerti

Noi vi diciamo chi e quando che poi tanto vi tocca andare a cercare su Google comunque, per prendere i biglietti. Tra i nomi più noti ci sono: Francesco De Gregori il 6 luglio, Jay-Z e Beyoncé l’8 luglio, i Franz Ferdinand il 10 luglio, Caparezza il 16 luglio, Coez il 17 luglio, Damien Rice il 22 luglio, Fabri Fibra il 26 luglio, i Gogol Bordello il 19 luglio, i Chemical Brothers il 19 luglio, Max Gazzè il 5 agosto, Joan Baez il 6 agosto.

Altre informazioni per eventi musicali di altro tipo (per esempio il festival I Love Jazz) le trovate qui.

Si potrebbe andare tutti quanti allo zoo

Oltre a musica, film, mostre e musei, c’è anche la possibilità di visitare lo zoo di Roma, cioè il Bioparco, che si trova nel parco di Villa Borghese. Ospita circa duecento specie di animali, tra cui capibara, draghi di Komodo, elefanti, fenicotteri, giraffe, lemuri, leoni, oranghi, orsi bruni, scimpanzé, suricati, testuggini e tigri. Orari, prezzi e altre indicazioni li trovate qui. Se avete il dubbio che gli zoo siano sempre un brutto posto per gli animali, leggete questo e forse cambierete idea.

Il miglior sito su cui andare

Si chiama tuttora Estate Romana, il nome della storica manifestazione estiva cittadina.