Alcuni draghi di Komodo dello zoo di Surabaya, in Indonesia, il 5 giugno 2015 (JUNI KRISWANTO/AFP/Getty Images)

I draghi del Parco nazionale di Komodo: cosa sono e dove si trovano

La storia delle enormi lucertole che abitano il Parco nazionale di Komodo, in Indonesia

Alcuni draghi di Komodo dello zoo di Surabaya, in Indonesia, il 5 giugno 2015 (JUNI KRISWANTO/AFP/Getty Images)

draghi di Komodo (o varani) sono le più grandi lucertole del mondo e si trovano nel Parco nazionale di Komodo, creato 37 anni fa in Indonesia proprio per proteggerli. Il Parco nazionale di Komodo prende il suo nome dall’isola di Komodo, la principale di quelle occupate dal parco insieme alle isole di Rinca e Padar e ad altre isole minori nell’arcipelago delle Piccole Isole della Sonda. Dal 1991 il Parco nazionale di Komodo fa parte dei siti considerati patrimonio dell’umanità dall’UNESCO. I draghi di Komodo sono cento volte più grandi delle lucertole più piccole che esistono: possono raggiungere i tre metri di lunghezza e hanno una coda lunga tanto quanto il corpo. Il nome scientifico dei draghi di Komodo è Varanus komodoensis: vivono solo in Indonesia, nelle isole di Komodo, Rinca, Flores, Gili Motang e Gili Dasami. I draghi di Komodo furono scoperti dagli scienziati nel 1912, quando furono osservati dall’olandese J.K.H. Van Steyn, che all’epoca amministrava una località sull’isola Flores, Reo.

Tra le caratteristiche principali dei draghi di Komodo c’è la loro voracità: sono carnivori, si nutrono soprattutto di cadaveri di animali già morti e in un unico pasto possono mangiare una quantità di carne pari al cinquanta per cento del loro peso. In alcuni casi i draghi di Komodo si sono nutriti anche di carne umana, sia disseppellendo cadaveri nei cimiteri (almeno fino a quando gli abitanti di Komodo non hanno cominciato a prendere accorgimenti tecnici nelle sepolture), sia attaccando le persone: sono abbastanza aggressivi, se si sentono minacciati o se hanno fame. Inoltre i loro morsi sono pericolosi anche per gli animali che riescono a sopravvivere a un loro attacco, dato che la loro saliva contiene più di cinquanta varietà di batteri, che solitamente uccidono un animale in meno di un giorno.

I draghi di Komodo hanno un senso dell’olfatto molto sviluppato, che permette loro di individuare la carogna di un animale fino a 5 chilometri di distanza; sono meno fortunati per quanto riguarda l’udito e si pensa che la loro visione notturna sia scarsa. Sono in grado di vedere i colori, ma fanno fatica a distinguere gli oggetti immobili. Per chi volesse approfondire, nel primo episodio della serie di BBC Planet Earth II c’è una parte interamente dedicata ai draghi di Komodo.

Dove si trova il Parco nazionale di Komodo?

In Indonesia, per la precisione nell’arcipelago delle Piccole Isole della Sonda, a est di Giava e a ovest di Timor Est. Il Parco nazionale di Komodo comprende interamente le isole di Komodo, Padar e Rinca, oltre a 26 isole più piccole. Sono tutte isole di origine vulcanica. Oltre ai draghi, nel Parco Nazionale di Komodo vivono tante altre specie rare di animali, anche marine, come gli squali balena, i pesci luna e le mante giganti.

I draghi di Komodo sono a rischio di estinzione?

Nella lista rossa dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) i draghi di Komodo sono catalogati come specie “Vulnerable” (VU). Le specie che vengono inserite in questa categoria sono quelle per cui vale almeno uno dei seguenti criteri: riduzione della popolazione dell’ordine del 30-50 per cento; deterioramento dell’ambiente, ma in misura minore rispetto a quelli delle specie in pericolo o in pericolo critico; dimensione della popolazione inferiore a 10mila individui adulti, ma in declino o fortemente fluttuante; popolazione al di sotto di mille individui adulti; probabilità di estinzione nei prossimi cento anni di almeno il 10 per cento. Sono circa 5700 i draghi di Komodo che vivono attualmente nel Parco nazionale di Komodo.

I draghi di Komodo sono l’ultima specie esistente di tanti tipi di lucertole che anticamente abitavano in Indonesia e in Australia; come specie hanno avuto una grande fortuna perché non sono mai stati cacciati e già nel 1938, meno di trent’anni dopo la loro “scoperta”, il governo indonesiano cominciò a proteggerli.

Quanto pesano i draghi di Komodo?

Di solito gli esemplari maschi adulti di draghi di Komodo raggiungono un peso tra i 79 e i 91 chilogrammi; le femmine sono più piccole di taglia e raggiungono un peso tra i 68 e i 73 chilogrammi. Gli esemplari in cattività possono arrivare a pesare di più e il più grande drago di Komodo mai pesato arrivava ai 166 chili, quando aveva lo stomaco pieno di cibo non digerito; era lungo 3,13 metri.

Qual è la velocità del drago di Komodo?

Per brevi scatti i draghi di Komodo possono raggiungere quasi i 20 chilometri orari di velocità, ma solitamente si muovono più lentamente. I draghi di Komodo sanno nuotare fino a 4,5 metri di profondità e quando non sono ancora adulti (e quindi non troppo pesanti) riescono anche ad arrampicarsi sugli alberi grazie ai loro artigli.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.