Le partite di oggi ai Mondiali

Il Belgio può qualificarsi agli ottavi, la Germania deve vincere per restare in corsa

Thomas Muller nella partita persa contro il Messico (Alexander Hassenstein/Getty Images)

Oggi, nella nona giornata dei Mondiali di calcio in Russia, si giocano tre partite: due del Gruppo F e una del Gruppo G. La prima è Belgio-Tunisia, in programma a Mosca nel primo pomeriggio, che potrebbe sancire l’eliminazione della Tunisia dal torneo. Alle 17 a Rostov sul Don inizia Corea-Messico: la seconda può qualificarsi agli ottavi, l’altra è vicina all’eliminazione. L’ultima partita della giornata sarà Germania-Svezia: la Germania campione del mondo in carica è stata sconfitta dal Messico nella prima giornata e deve vincere assolutamente per restare in corsa.

🇧🇪 Belgio – 🇹🇳 Tunisia
Mosca ore 14
Gruppo G

Il Belgio ha vinto 3-0 la prima partita del Gruppo E contro Panama e se dovesse vincere oggi otterrebbe la qualificazione matematica agli ottavi di finale con un turno di anticipo. La squadra — una delle più talentuose e giovani del torneo — ha avuto qualche difficoltà nel primo tempo contro Panama, terminato senza reti. Nel secondo, tuttavia, dopo il primo gol segnato ha controllato il campo e la partita. La Tunisia invece ha fatto tutto sommato una buona gara contro l’Inghilterra, che ha trovato la vittoria solo con un gol nei minuti di recupero. Se però oggi dovesse perdere sarebbe fuori dal torneo.

La classifica del Gruppo G dopo il primo turno:

1) 🇧🇪 Belgio | 3 | (+3)
2) 🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿 Inghilterra | 3 | (+1)
————————————————
3) 🇹🇳 Tunisia | 0 | (-1)
4) 🇵🇦 Panama | 0 | (-3)

🇰🇷 Corea del Sud  – 🇲🇽 Messico
Rostov sul Don ore 17
Gruppo F

Il Messico si presenta alla seconda giornata come favorita per il passaggio del turno da prima classificata del Gruppo F,  dopo la sorprendente vittoria contro la Germania nella prima partita. Oggi giocherà contro la Corea del Sud, che è a rischio eliminazione dopo aver perso contro la Svezia la scorsa settimana. La squadra coreana è inferiore sulla carta ma ha caratteristiche atletiche simili a quella messicana: è giovane, con giocatori mediamente non molto alti ma è decisamente veloce in ogni reparto e con buone doti tecniche. Il Messico tuttavia ha esperienza, qualità e soprattutto un sistema di gioco collaudato e un gruppo che gioca insieme da molto tempo.

Tifosi messicani festeggiano la vittoria contro la Germania (GUILLERMO ARIAS/AFP/Getty Images)

🇩🇪 Germania – 🇸🇪 Svezia
Sochi ore 20
Gruppo F

La prima grande sorpresa dei Mondiali è arrivata domenica scorsa a Mosca, dove il Messico ha battuto 1-0 i campioni del mondo in carica della Germania, in una delle partite più combattute viste fin qui. Nel primo tempo la Germania ha sofferto molto la velocità dell’attacco messicano e la sua linea difensiva (formata da Hummels e Boateng) è sembrata troppo lenta. Nel secondo tempo, con gli ingressi in campo di Marco Reus, Mario Gomez e Julian Brandt, la Germania ha preso il sopravvento senza però riuscire a segnare. La sua sconfitta ha confermato le difficoltà delle squadre detentrici nelle partite d’esordio dei Mondiali: nelle ultime dodici edizioni i campioni in carica hanno vinto solo tre volte. Per restare in corsa nel Mondiale, oggi la Germania deve vincere.

La classifica del Gruppo F dopo il primo turno:

1) 🇲🇽 Messico | 3 | (+1)
2) 🇸🇪 Svezia | 3 | (+1)
————————————————
3) 🇩🇪 Germania | 0 | (-1)
4) 🇰🇷 Corea del Sud  | 0 | (-1)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.