Com’è fatto il nuovo Gmail

Dalle email che scadono alla nuova grafica: le novità da poco presentate da Google per la sua posta elettronica

Da qualche ora Gmail ha una nuova grafica e soprattuto alcune nuove funzionalità, che cambiano diverse cose del servizio per la posta elettronica di Google. Le novità interessano la versione per browser di Gmail e saranno messe a disposizione di tutti gli utenti nel corso delle prossime settimane: se non notate ancora nulla di diverso non preoccupatevi, non siete stati esclusi; Gmail ha circa 1,4 miliardi di account attivi, quindi Google ha preferito procedere per gradi. Le novità sono state comunicate ufficialmente dall’azienda statunitense mercoledì, ma erano state in parte anticipate nei giorni scorsi. Oltre alla grafica rinnovata, il nuovo Gmail consente di inviare email che scadono e di aumentare la sicurezza della propria corrispondenza.

Email che scadono
Il nuovo Gmail dà la possibilità di impostare una data di scadenza per un messaggio email, se per esempio contiene informazioni molto riservate e che si preferisce non siano memorizzate sul computer del ricevente. Il contenuto dell’email non viene mai tecnicamente inviato: la persona cui si è scritto riceve un link che rinvia alla email vera e propria, che continua a esistere solo nella propria casella di posta elettronica. Se mittente e ricevente usano entrambi Gmail il servizio è praticamente invisibile, mentre se chi riceve il messaggio utilizza altri servizi di posta può accedere al contenuto tramite una connessione protetta. Il mittente può decidere in qualsiasi momento di non rendere più disponibile l’email, anticipando quindi la sua scadenza.

Verifica a due fattori
Sempre per aumentare la sicurezza, Gmail ha aggiunto un’opzione per rendere visibile il contenuto di un’email solo a chi possiede un codice, che viene inviato separatamente tramite SMS al momento dell’invio dell’email. In questo modo ci si può assicurare che la persona che legge il messaggio sia esclusivamente il destinatario, o almeno questa è l’aspirazione di Google.

Gestione dei diritti
Quando si invia un’email si può decidere di bloccare la possibilità per il ricevente di inoltrarla ad altri, di copiarne o scaricarne il contenuto. Gli utenti un po’ più esperti riusciranno probabilmente a superare queste limitazioni, ma Google ritiene che l’opzione possa ridurre l’utilizzo non autorizzato di contenuti, soprattutto nei contesti dove Gmail viene usato per lavoro.

Sospendi
Una nuova icona a forma di quadrante di orologio consente di sospendere un thread di email per qualche ora o diversi giorni, in modo da potersene occupare in un secondo momento e ridurre la quantità di messaggi che si ricevono.

Allegati
Dall’elenco delle email ricevute, si può cliccare direttamente sull’icona della graffetta vicina all’oggetto per scaricare un allegato, senza dovere aprire l’intera email.

Spintarella
Utilizzando sistemi di intelligenza artificiale, Gmail inizierà a segnalare nell’elenco delle email i messaggi cui potrebbe valere la pena rispondere, se non lo si è fatto dopo un certo periodo di tempo. Saranno quindi visualizzati avvisi come “Ricevuto 2 giorni fa, vuoi rispondere?”. Suggerimenti di questo tipo saranno mostrati raramente e solo quando gli algoritmi rileveranno una potenziale importanza dell’email, basandosi sul mittente, le abitudini del proprietario dell’account e le volte precedenti in cui ha risposto o meno. Google dice che il sistema di analisi rispetta la privacy degli utenti ed è simile a quello che suggerisce risposte automatiche alle email ricevute, già da tempo disponibile sull’applicazione di Gmail per smartphone.

Truffe
Google dice di avere lavorato molto sulla sicurezza delle email, soprattutto per quanto riguarda l’esclusione dei messaggi che contengono truffe di vario tipo. Sono stati aggiunti nuovi algoritmi contro il phishing che controllano ogni messaggio. La grafica e gli avvisi su potenziali minacce sono molto più evidenti, allo scopo di mettere meglio in allerta gli utenti.

Grafica
Il design del nuovo Gmail non è molto diverso da quello classico, ma si è comunque arricchito di diversi elementi di Material Design, l’ampio progetto di immagine coordinata che l’azienda porta avanti da alcuni anni e che sta progressivamente interessando tutti i suoi servizi. Ci sono tre modalità di visualizzazione tra cui scegliere, con una diversa densità e quantità di elementi grafici. Quella predefinita mette in evidenza nell’elenco delle email ricevute una serie di icone, per accorgersi più facilmente dell’esistenza di allegati, sospendere i thread, rispondere più velocemente o archiviare una singola email. Una seconda versione dà invece la possibilità di avere una vista più compatta e senza la distrazione di icone aggiuntive, rendendo possibile la visualizzazione di un maggior numero di email, con una densità di informazioni paragonabile a quella predefinita dell’attuale Gmail (che già contiene alcune opzioni di visualizzazione). La terza opzione offre una vista ancora più compatta ed essenziale.

Google ha inoltre aggiunto un pannello a comparsa sul lato destro dello schermo, che può essere utilizzato per visualizzare i propri impegni sul calendario, o le funzionalità di altre applicazioni legate alla posta elettronica. Il pannello sarà soprattutto utile per gli utenti di G Suite, la versione dei servizi Google per le aziende.

Inbox
Molte delle novità introdotte su Gmail ricordano soluzioni e servizi disponibili già da tempo su Inbox, la versione alternativa di Gmail che Google sperimenta da diversi anni e che non ha mai ottenuto un particolare successo. L’aggiornamento di Gmail non comporta la fine di Inbox, ma appare comunque come una sua versione più ordinata e intuitiva da utilizzare.

Come si attiva il nuovo Gmail
Google ha in programma di trasferire tutti gli account sul nuovo Gmail in tempi brevi, ma saranno comunque necessarie settimane per completare la transizione. Nella prima fase ogni utente potrà decidere se sperimentare o meno la nuova versione. Per farlo è sufficiente cliccare sull’icona delle Impostazioni (quella a forma di ingranaggio in alto a destra nella schermata principale di Gmail) e selezionare “Prova il nuovo Gmail”. L’opzione, che è reversibile, non sarà disponibile per tutti da subito.

Mostra commenti ( )