• Italia
  • giovedì 1 marzo 2018

Le previsioni meteo in Italia per venerdì 2 marzo

In Pianura padana continuerà a esserci il freddo degli ultimi giorni, mentre altrove le cose andranno meglio: si vedrà la neve soprattutto in Piemonte e Friuli

Le previsioni meteo per domani portano almeno una buona notizia: se in Pianura padana continuerà a esserci il freddo degli ultimi giorni, le minime saranno in “deciso aumento” su tutte le altre regioni. Le massime saranno invece in diminuzione solo in Sardegna e in Sicilia, mentre per le altre parti d’Italia si parla di “sensibile rialzo”.

Secondo il meteo, nel Nord Italia continuerà a nevicare, soprattutto su Piemonte del sud, Liguria e parte del Friuli Venezia Giulia. Altrove il cielo sarà coperto, e dal pomeriggio si prevedono deboli nevicate anche in Lombardia e in Emilia-Romagna. Nelle regioni in cui si vedrà la neve, alla fine della giornata pioverà; altrove le nuvole dovrebbero aprirsi e lasciare posto a un cielo più sereno.

Il meteo prevede un cielo molto coperto con piogge sparse nel Centro Italia, soprattutto nelle ore pomeridiane sulle regioni tirreniche e sull’Umbria. Nel Lazio potrebbero esserci temporali. Le precipitazioni dovrebbero comunque ridursi in serata, con schiarite a cominciare dalla Sardegna. Sulle regioni del Sud sarà nuvoloso, con possibilità di piogge sparse, soprattutto su Campania e verso sera tra Basilicata e Calabria. In Sicilia il meteo sarà piuttosto variabile, con deboli piogge a cominciare dal mattino nel settore settentrionale.

Il maltempo degli ultimi giorni è causato dall’aria molto fredda proveniente dalla Russia settentrionale: ha provocato abbondanti nevicate, cancellazioni e ritardi del trasporto ferroviario e foto notevoli da Roma, Napoli, Milano e Venezia.

Le mappe sono tratte dal sito dell’Aeronautica Militare, quello che dovete visitare se volete previsioni affidabili e stare alla larga da allarmismi inutili. 

Le foto di Venezia con la neve

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.