(ANSA/MASSIMO PERCOSSI)
  • Italia
  • mercoledì 28 Febbraio 2018

La situazione dei treni di mercoledì: i ritardi e le cancellazioni

Oggi la circolazione dei treni sta gradualmente tornando alla normalità, ma continuano a esserci problemi su varie linee: gli orari e le altre cose da sapere

(ANSA/MASSIMO PERCOSSI)

Negli ultimi due giorni la circolazione dei treni in Italia è stata fortemente rallentata a causa del freddo e del brutto tempo che ha coinvolto molte zone del paese. L’aria molto fredda proveniente dalla Russia settentrionale ha provocato abbondanti nevicate, soprattutto nell’Italia centro-meridionale, causando tra le altre cose cancellazioni e ritardi del trasporto ferroviario. Oggi la situazione si sta gradualmente normalizzando, anche grazie alle migliori condizioni del meteo, e sarà garantito l’80 per cento dei treni ad alta velocità e il 70 per cento di quelli regionali.

Trenitalia e Nuovo Trasporto Viaggiatori (la società dei treni Italo) hanno definito una serie di provvedimenti speciali per regolare la circolazione ferroviaria di oggi, mercoledì 28 febbraio: in molti casi potete sapere in anticipo se il vostro treno sarà cancellato.

– Frecce: in Lazio è garantito l’80 per cento dei treni alta velocità. Ci sono comunque molti treni cancellati tra quelli che partono, arrivano o passano per Roma. Sono cancellati i treni 9437,  9507, 9520, 9537, 9552, 9560, 9600, 9602, 9608, 9609, 9615,  9618, 9619, 9621, 9625, 9628, 9630, 9631, 9633, 9635, 9639, 9640, 9643.

– Italo: sono cancellati i treni 9904, 9973, 9988, 9969, 9976, 9967, 9977, 9972, 9928, 9955, 8907 e 8922.

 Intercity: ci sono soppressioni e limitazioni in alcuni Intercity che viaggiano in Sicilia e tra quelli che partono, arrivano o passano per Roma: sono cancellati o subiscono variazioni i treni 295 (soppresso da Bologna a Roma), 581, 582, 591, 598, 721, 722, 723, 728, 797, 1596.

Treni regionali

Nella giornata di ieri erano stati cancellati molti treni del trasporto regionale, in particolare quelli che transitavano in Campania, Lazio, Abruzzo, Marche e Umbria. Oggi la circolazione dei treni regionali  è garantita al 70%. Per consultare la lista completa dei treni che verranno soppressi anche oggi potete consultare questo indirizzo.

Cosa fare in caso di treni in ritardo o cancellati

Per quelli che il 26 e il 27 febbraio hanno rinunciato al viaggio sui treni a lunga percorrenza di Trenitalia, è previsto il diritto al rimborso integrale del biglietto. A chi ha viaggiato ugualmente ed è giunto a destinazione con un ritardo superiore alle tre ore, Trenitalia riconoscerà il rimborso integrale del biglietto, anziché l’indennità del 50 per cento prevista dalle normative europee. È attivo il numero verde di Trenitalia 800892021.

Se avete in programma un viaggio con Italo o se il vostro treno Italo è stato cancellato, potete concordare una nuova soluzione di viaggio o chiedere un rimborso contattando Pronto Italo al numero 060708.

Anche nelle regioni che non sono interessate da “piani di emergenza neve” ci sono ritardi e cancellazioni: qui si può monitorare in tempo reale la situazione dei treni Trenord. Per conoscere nel dettaglio le tratte cancellate da Trenitalia si può consultare questo indirizzo, dove la compagnia aggiorna in diretta la situazione del traffico ferroviario, o il suo profilo Twitter.