Laura Pausini al Festival di Sanremo (ANSA/ETTORE FERRARI)
  • TV
  • domenica 11 febbraio 2018

I video di Laura Pausini al Festival di Sanremo 2018

Prima ha cantato in duetto con Claudio Baglioni, poi è uscita dall'Ariston per cantare tra il pubblico

Laura Pausini al Festival di Sanremo (ANSA/ETTORE FERRARI)

Sabato sera, nell’ultima serata del Festival di Sanremo 2018, la cantante italiana Laura Pausini si è esibita sul palco del Teatro Ariston: prima con un duetto insieme al direttore artistico del festival, Claudio Baglioni, e poi con cantando il singolo “Non è detto”, un brano del suo nuovo disco Fatti sentire la cui uscita è prevista per il prossimo marzo. Pausini è poi uscita dal teatro ed ha cantato una parte della canzone “Come se non fosse stato mai amore” — uno dei suoi brani più famosi — fra il pubblico davanti all’ingresso dell’Ariston.

Pausini avrebbe dovuto partecipare alla prima serata del Festival, ma la sua presenza era saltata per problemi di salute. Già lunedì, dopo essere stata annunciata tra gli ospiti della prima serata, aveva messo in dubbio la sua partecipazione con un post su Facebook in cui parlava di una laringite e di febbre molto alta. Nella conferenza stampa di martedì, l’organizzazione del festival aveva comunicato che Pausini sarebbe stata ospitate sabato nella serata finale.

Pausini è una delle più famose cantanti italiane in circolazione, è nata nel 1974 a Faenza e ha vinto il Festival di Sanremo nel 1993 con una canzone intitolata La solitudine, che l’ha resa famosissima. Ha venduto circa 70 milioni di dischi nel corso della sua carriera, ma una buona parte di questi non sono stati venduti in Italia: secondo una classifica fatta da YouTube sui suoi video più popolari la città con più fan di Pausini è Citta del Messico. Pausini è molto famosa in Spagna e in Sud America, ha fatto diverse canzoni in spagnolo ed è già stata giudice di The Voice in Messico e in Spagna.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.