(RICARDO ARDUENGO/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • mercoledì 20 Settembre 2017

L’uragano Maria è arrivato a Porto Rico

È sceso alla categoria 3 (su 5) ma ha comunque causato l'interruzione dell'elettricità in tutta l'isola

(RICARDO ARDUENGO/AFP/Getty Images)

L’uragano Maria sta seguendo più o meno la stessa traiettoria di Irma, il grande uragano che la settimana scorsa ha causato 84 morti e numerosi danni sulle isole caraibiche e in Florida. L’uragano Maria – che al momento è di categoria 3 (su 5), è passato sull’isola caraibica di Dominica, sulla Guadalupa e ha in parte risparmiato la Martinica, portando comunque piogge intense e forti venti che hanno causato danni molto estesi.

Dopo essere passato da Saint Croix – la più grande e la più meridionale delle Isole Vergini Americane – l’uragano è arrivato a Porto Rico, un’isola dei Caraibi e un territorio non incorporato degli Stati Uniti: è cioè uno stato associato, da tempo in trattative per diventare il cinquantunesimo stato americano. Secondo le ultime notizie, il passaggio dell’uragano – che sta perdendo forza – ha causato un’interruzione completa dell’elettricità in tutta l’isola, dove vivono 3,5 milioni di persone. L’ultimo uragano di categoria 4 ad aver colpito Porto Rico fu nel 1932.

055446_5day_cone_no_line_and_wind

Le notizie dalla Dominica, piccolo stato insulare abitato da circa 72mila persone, sono ancora molto confuse e non ufficiali poiché ci sono gravi problemi di comunicazione. Almeno sette persone sono morte e il 90 per cento degli edifici risulta danneggiato: ci sono poi notizie di frane e di allagamenti. Un filmato aereo girato sull’isola mostra edifici distrutti, alberi caduti e detriti disseminati ovunque.

Almeno una persona è morta nell’isola francese di Guadalupa, dopo essere stata colpita da un albero: si tratta della prima morte ufficiale collegata alla tempesta. In Guadalupa non sono ancora stati valutati i danni, ma la prefettura ha parlato di circa 80 mila case senza energia elettrica. Nella Martinica le case senza energia sono circa 50 mila e altre 10 mila sono senza acqua potabile. Maria si è formato il 16 settembre scorso e dopo un periodo iniziale in cui sembrava poco pericoloso ha iniziato ad accumulare potenza.

Il governatore di Portorico, Ricardo Rossello, ha chiesto al presidente americano Donald Trump di dichiarare Portorico area colpita da un disastro naturale. Ha inoltre alla popolazione di trovare rifugio in posti sicuri e ha spiegato che attualmente sono presenti più di 10 mila persone nei rifugi ufficiali. Il problema principale è che alcune delle aree interessate dall’uragano hanno già subìto forti danni a causa di Irma: ci sono ancora grandi quantità di detriti nelle città e le autorità temono che i nuovi forti venti possano sollevarli, rendendoli un ulteriore pericolo per la popolazione.