Davide Zappacosta con la maglia del Chelsea (Chelsea FC)
  • Sport
  • venerdì 1 settembre 2017

I trasferimenti dell’ultimo giorno di calciomercato

La frenesia dell'ultima giornata di mercato ha portato Davide Zappacosta al Chelsea e Gabigol al Benfica, ma anche Mbappé al PSG e Chamberlain al Liverpool

Davide Zappacosta con la maglia del Chelsea (Chelsea FC)

Le trattative della sessione estiva del calciomercato si sono dovute concludere ieri sera nei principali campionati europei (solo in alcuni paesi, come la Spagna, i club potranno vendere e acquistare ancora fino a stasera). Come capita ogni anno, in poche ore sono state definite decine e decine di operazioni, comprese alcune a sorpresa. Quest’anno i trasferimenti conclusi negli ultimi giorni sono stati più del solito, perché a fine stagione ci saranno i Mondiali e in questi casi i giocatori sono più propensi ad accettare quello che gli viene proposto – anche se potrebbero ritenerlo un passo indietro per la loro carriera – pur di essere certi di giocare un buon numero di partite, sufficiente per guadagnarsi una convocazione in nazionale. Renato Sanches, per esempio, si è trasferito dal Bayern Monaco allo Swansea City, una squadra minore della Premier League che dovrà lottare per evitare la retrocessione, perché probabilmente nel Bayern di Ancelotti avrebbe giocato molto poco. Oltre al volere dei giocatori, però, ci possono essere anche altre motivazioni dietro alle operazioni delle ultime ore: il Chelsea, per esempio, ha comprato il terzino del Torino (e della Nazionale) Davide Zappacosta per cercare di accontentare Antonio Conte, che si era più volte lamentato della scarsa campagna acquisti della società nei mesi estivi. E poi, tra i giocatori che hanno cambiato squadra in questi giorni, ci sono anche Kylian Mbappé, Nani, Fernando Llorente, Oxlade-Chamberlain e Gabriel Barbosa.


Gabriel Barbosa
Dall’Inter al Benfica

Un anno fa l’Inter lo prese dal Santos per una trentina di milioni di euro, ma l’acquisto di Gabigol si è rivelato una delle operazioni di mercato più controverse mai concluse dall’Inter. Dopo una stagione in cui ha giocato a malapena una decina di partite, nell’ultimo giorno della sessione estiva del calciomercato è stato ceduto in prestito per un anno al Benfica, in Portogallo.

Nikola Vlasic
Dall’Hajduk Spalato all’Everton

È uno dei migliori talenti croati in circolazione, e questo è un buon momento per essere un talento croato, vista la quantità di promesse che ultimamente, e più del solito, stanno venendo fuori dai settori giovanile del paese. Vlasic – che è fratello di Blanka, una delle più forte altiste degli ultimi dieci anni – ha 19 anni è l’Everton lo ha pagato una decina di milioni di euro.

Fernando Llorente
Dallo Swansea City al Tottenham

L’ex centravanti della Juventus sembrava dovesse ritrovare Antonio Conte al Chelsea, invece è finito al Tottenham. Lo Swansea City lo ha rimpiazzato riprendendosi Wilfred Bony dal Manchester City.

Davide Zappacosta
Dal Torino al Chelsea

Uno dei trasferimenti più sorprendenti dell’intera sessione estiva del calciomercato. Nel giro di poche ore il terzino della Nazionale italiana è passato dal Torino al Chelsea di Conte, dove molto probabilmente partirà come riserva. È stato pagato 28 milioni di euro e il Torino lo ha rimpiazzato prendendo l’argentino Cristian Ansaldi dall’Inter.

Danny Drinkwater
Dal Leicester City al Chelsea

Drinkwater è stato uno dei maggiori protagonisti della vittoria in Premier League del Leicester City. Due anni dopo si trasferisce al Chelsea, che negli ultimi giorni di mercato ha cercato di accontentare come ha potuto le richieste di Conte.

Kylian Mbappé
Dal Monaco al Paris Saint-Germain

Dopo i 222 milioni di euro per Neymar, il PSG ne ha spesi altri 180 per assicurarsi Kylian Mbappé: ma non li pagherà subito, perché il giocatore si è trasferito in prestito. Verrà riscattato l’anno prossimo con 180 milioni per evitare che il PSG incorra in sanzioni – praticamente certe – per la violazione del Fair play finanziario.

Ravel Morrison
Dalla Lazio all’Atlas

Era alla Lazio dal 2015 ma nessuno lo ha mai visto in campo. L’ormai ex promessa inglese, cresciuto nel Manchester United, ha lasciato Roma per andare a giocare in Messico nell’Atlas di Guadalajara.

Nani
Dal Valencia alla Lazio

Dopo aver venduto Keita Balde al Monaco, la Lazio ha pensato di rimpiazzarlo con l’acquisto del portoghese Nani in prestito dal Valencia. Per anni Nani è stato uno degli esterni d’attacco più apprezzati della sua generazione, ma da quando ha lasciato il Manchester United non ha più giocato agli stessi livelli. Dopo un prestito allo Sporting Lisbona e dopo le esperienze con Fenerbahce e Valencia, a trent’anni giocherà per la prima volta in Serie A.

Moise Kean
Dalla Juventus all’Hellas Verona

Il talentuoso attaccante della Juventus l’anno scorso ha segnato il suo primo gol in Serie A all’età di 17 anni. In questa stagione sarà in prestito all’Hellas Verona, dove avrà più possibilità di giocare.

Yann Karamoh
Dal Caen all’Inter

Ha 19 anni, gioca come esterno e nella passata stagione è stato uno dei giovani migliori del campionato francese. Si è trasferito all’Inter con la formula del prestito biennale con diritto di riscatto.

Ezequiel Schelotto
Dallo Sporting Lisbona al Brighton Albion

Nell’ultimo giorno di mercato l’esterno italo-argentino si è trasferito al Brighton, squadra neopromossa in Premier League.

Oscar Hiljemark
Dal Genoa al Panathinaikos

È stato uno dei centrocampisti più interessanti capitati in Serie A negli ultimi anni ma è rimasto “incastrato” tra Palermo e Genoa, due squadre in cui ultimamente non è affatto semplice giocare. Il Panathinaikos lo ha preso in prestito.

Renato Sanches
Dal Bayern Monaco allo Swansea City

Renato Sanches è ritenuto uno dei centrocampisti più talentuosi d’Europa ma nell’ultima stagione al Bayern Monaco si è trovato in difficoltà. Per tentare di rilanciare la sua carriera, il Bayern ha deciso di darlo in prestito allo Swansea, in Premier League, dove troverà l’ex vice di Carlo Ancelotti, Paul Clement, come allenatore.

Leonardo Pavoletti
Dal Napoli al Cagliari

La sua esperienza a Napoli non è andata molto bene: comprato lo scorso gennaio per 18 milioni di euro, non è riuscito a trovare spazio in squadra complice l’eccezionale forma degli attaccanti del Napoli. Quest’anno, con il rientro di Milik, avrebbe rischiato di giocare ancora meno e quindi si è trasferito in prestito al Cagliari come rimpiazzo di Borriello.

Alex Oxlade-Chamberlain
Dall’Arsenal al Liverpool

Con l’acquisto di Chamberlain per 38 milioni il Liverpool di Klopp ha aggiunto alla squadra un altro velocissimo esterno d’attacco dopo Mohamed Salah, Sadio Mané e Lazar Markovic.

Benedikt Höwedes
Dallo Schalke 04 alla Juventus

La Juventus aveva bisogno di un difensore duttile in grado di garantire lo stesso rendimento sia da centrale che da terzino, e ha individuato tutto questo in Benedikt Höwedes, difensore tedesco campione del mondo con la Germania nel 2014, arrivato a Torino dopo un’intera carriera passata con lo Schalke 04.

Serge Aurier
Dal Paris Saint-Germain al Tottenham

Dopo tre anni abbastanza travagliati al PSG, il terzino francese ha definitivamente lasciato Parigi per andare al Tottenham, che lo ha pagato 25 milioni di euro.

M’Baye Niang
Dal Milan al Torino

I suoi anni al Milan verranno ricordati soprattutto per il palo colpito al Camp Nou di Barcellona nel 2013 nella partita di ritorno degli ottavi di finale di Champions League, che avrebbe potuto qualificare il Milan al turno successivo. Da lì in poi la sua esperienza con il Milan è stata un continuo sali scendi e ieri si è conclusa con il trasferimento al Torino.

Maxi Lopez
Dal Torino all’Udinese

È da alcuni anni che l’Udinese non riesce più ad operare nel mercato come faceva un tempo, e l’acquisto di Maxi Lopez del Torino ne è una prova: l’attaccante argentino da tempo fatica a trovare una buona forma fisica, e nonostante dal punto di vista tecnico sia ancora un giocatore molto valido, la sua condizione non gli consente di dare continuità alle sue prestazioni. A Udine prenderà il posto di Duvan Zapata, ceduto alla Sampdoria.

Kostas Mitroglou
Dal Benfica al Marsiglia

Il centravanti titolare della Nazionale greca si è trasferito dal Benfica al Marsiglia per circa 15 milioni di euro.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.