Nel secondo trimestre 2017 la crescita del PIL italiano è andata meglio del previsto, ma rimane tra le più basse in Europa

Secondo le stime preliminari dell’ISTAT, il PIL dell’Italia nel secondo trimestre è cresciuto dello 0,4 per cento rispetto al trimestre precedente e dell’1,5 per cento rispetto al secondo trimestre del 2016, un aumento superiore a quello stimato in precedenza. Se l’economia italiana continuasse a crescere a questo ritmo, nel 2017 il PIL italiano crescerà complessivamente dell’1,5 per cento, cioè molto meglio del circa 1 per cento che veniva stimato l’anno scorso.

Per quanto migliore delle aspettative, la crescita italiana rimane tra le più basse d’Europa. Secondo Eurostat, nel secondo trimestre del 2017 la crescita media nell’Unione Europea è stata dello 0,6 per cento, cioè lo 0,2 per cento in più rispetto all’Italia. Il tasso di crescita annualizzato è del 2,2 per cento per l’Eurozona e del 2,3 per i paesi che non hanno l’euro. Anche gli Stati Uniti sono cresciuti dello 0,6 per cento nell’ultimo trimestre.

(Julian Stratenschulte/picture-alliance/dpa/AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.