• Mondo
  • venerdì 4 Agosto 2017

L’incendio al Marina Torch di Dubai, di nuovo

Uno dei più alti grattacieli residenziali al mondo ha preso fuoco, come già era successo nel 2015: non ci sono feriti

Nella notte tra giovedì e venerdì c’è stato un incendio al Marina Torch di Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, uno dei più alti grattacieli residenziali del mondo: ha interessato soltanto la parte esterna dell’edificio, ed è stato spento dai vigili del fuoco. Il Marina Torch, che ha 86 piani, 676 appartamenti ed è alto 337 metri, è stato evacuato prima che qualcuno potesse ferirsi. Nel grattacielo c’era già stato un grande incendio nel febbraio del 2015: anche in quel caso non c’erano stati feriti.

Non è ancora chiaro cosa abbia causato l’incendio, che è cominciato al nono piano e si è poi diffuso a quelli superiori raggiungendo la cima dell’edificio. Due auto parcheggiate alla base dell’edificio hanno preso fuoco dopo essere state colpite da detriti infuocati. Recentemente gli incendi nei grattacieli di Dubai sono stati piuttosto frequenti: oltre al precedente incendio al Marina Torch, la notte di Capodanno del 2016 a Dubai aveva preso fuoco un hotel di lusso di 63 piani, anche in quel caso senza provocare feriti. Per provare a risolvere il problema, negli scorsi mesi è stata approvata una legge che prevede il rivestimento esterno infiammabile presente in molti edifici – si stima siano 30mila negli Emirati Arabi Uniti – sia sostituito con uno ignifugo.