Trent’anni tra ragazze

Karen Marshall ha fotografato per 30 anni un gruppo di amiche e il modo in cui è cambiato il loro rapporto e tutto quanto intorno

between-girls-3
Verso la metà degli anni ’80 la fotografa Karen Marshall decise di concentrare il suo lavoro e la sua ricerca sulle relazioni tra le persone, fotografando un gruppo di amiche durante la loro adolescenza. «Era l’anno di Like a Virgin di Madonna e degli inizi di Miami Vice», ricorda Marshall, che incontrò prima Molly, e fu da lei introdotta alle altre sue amiche: Leslie, Jen G., Blake, Jen B. e Zoe. Sei ragazze che avevano tutte sedici anni nel 1985, a New York, e che Marshall iniziò a fotografare per raccontare il legame tra loro. Between girls racconta i cambiamenti nella vita delle ragazze e le cose che successero alla loro amicizia – compresa la morte di Molly, che dieci mesi dopo l’inizio del progetto venne investita da un’auto durante le sue vacanze a Cape Cod – per 30 anni, fino al 2015.

Marshall ha recentemente raccontato l’evoluzione del suo progetto a Torino, durante un incontro al centro per la fotografia Camera: «Continuai a fotografare le ragazze e immortalai momenti importanti come il ballo di fine anno e la consegna dei diplomi. All’inizio degli anni Novanta decisi di fare un passo ulteriore e di cominciare a registrare le loro voci e le loro storie. Volevo portare il progetto verso qualcosa di più profondo. In quel periodo le ragazze cominciarono a disperdersi e a lasciare New York e così i nostri incontri si diradarono. Nel 2002 le contattai nuovamente e chiesi loro di incontrarci per fare un video. Ormai erano delle donne adulte: fu strano vedere come alcune di loro, che un tempo erano molto amiche, ora faticavano a parlarsi, mentre altre che erano state meno legate non avevano alcun problema». Le ultime registrazioni e foto sono molto recenti e alcune si possono vedere anche su Instagram con l’hashtag del progetto: ci sono Jen G. e le altre ora 47enni, single, sposate e madri di figli ormai dell’età che avevano loro quando incontrarono Marshall per la prima volta.

Marshall insegna visual storytelling all’International Center of Photography di New York, ma cura workshop anche in altri paesi in tutto il mondo.

Mostra commenti ( )