• postit
  • martedì 4 Luglio 2017

Secondo l’agenzia di stampa Reuters, la Corte dei Conti chiederà un risarcimento da 2,7 miliardi di euro alla banca Morgan Stanley per danni causati nella gestione dei derivati

Secondo l’agenzia di stampa Reuters, la Corte dei Conti porterà in giudizio la banca d’affari Morgan Stanley chiedendo danni allo stato per 2,7 miliardi di euro. Secondo i procuratori della Corte, la banca ha gestito in maniera scorretta alcuni derivati sottoscritti in passato dal ministero del Tesoro. I derivati erano stati emessi allo scopo di assicurare il governo contro un rialzo dei tassi di interesse. I tassi però si abbassarono molto in seguito all’intervento della Banca centrale europea permettendo all’Italia di emettere debito a basso prezzo, ma causando perdite sui contratti derivati sottoscritti con Morgan Stanley.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.