I titoli di testa della serie tv "Iron Fist" su Netflix
  • TV
  • sabato 18 marzo 2017

Netflix sta sperimentando un bottone per saltare i titoli di testa

Per ora solo per alcuni utenti, molti dei quali stanno apprezzando la possibilità di saltare le sigle più lunghe quando si guardano più episodi di fila di una serie

I titoli di testa della serie tv "Iron Fist" su Netflix

Da alcuni giorni Netflix sta testando una nuova funzione della sua piattaforma di streaming che permette agli utenti di saltare i titoli di testa di film e serie tv: il bottone “Skip Intro”, in italiano “Salta l’intro”. Alcuni utenti, a cui Netflix ha fatto provare la funzione, l’hanno segnalato sui social network condividendo alcune immagini della funzione. Il tasto funziona sia per le serie tv prodotte da Netflix che per quelle che si limita a distribuire, e sia per quelle che hanno i titoli di testa subito sia per quelle che invece li hanno dopo una scena iniziale, come ha segnalato un lettore a The Verge. Non ci sono comunicati di Netflix riguardo a quando la funzione sarà abilitata per tutti, ma su Twitter alcuni utenti italiani hanno scritto di avere già il tasto a disposizione. Per la precisione i tasti sono due: oltre a “Salta l’intro”, c’è anche “Salta il riassunto” che permette di saltare anche il riepilogo degli episodi precedenti presente all’inizio di molti episodi di serie tv.

Su Twitter molte persone si sono dette entusiaste per l’introduzione del tasto “Salta l’intro”: era da tempo che i clienti di Netflix, che spesso guardano tanti episodi di una stessa serie di seguito, chiedevano un’opzione del genere. Può essere utile soprattutto nel caso di serie come House of Cards – che in Italia è però trasmessa da Sky –, che hanno una sigla piuttosto lunga. Qualcuno, in ogni caso, ha invece scritto su Twitter che non salterebbe mai i titoli di testa di alcune serie, tipo quelli di Stranger Things.

Un’altra cosa che presto verrà introdotta su Netflix – come annunciato da Todd Yellin, vicepresidente di Netflix – è un sistema di voto di film e serie tv basato invece che sulle stelle sul pollice all’insù o all’ingiù, già usato da molti altri servizi come YouTube. Infatti nella maggior parte dei casi gli utenti sono più propensi a utilizzare il “mi piace” / “non mi piace” che è meno impegnativo di un giudizio tra una e cinque stelle.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.