(LaPresse/Stefano Porta)

Nella metro di Milano potete leggere gratis gialli ambientati a Milano

È un'iniziativa delle biblioteche della città: basta avere uno smartphone e scansionare un QR code

(LaPresse/Stefano Porta)

Fino al 31 maggio se vi trovate nella metropolitana di Milano e avete uno smartphone potete leggere gratis un romanzo o dei racconti gialli ambientati in città. Nelle stazioni della metro ci sono dei manifesti su cui sono stampati dei QR code: scansionandoli si ottengono dei link da cui scaricare, in formato EPUB o mobi, dieci diversi gialli: classici come la raccolta di racconti Milano calibro 9 di Giorgio Scerbanenco, e romanzi di autori contemporanei come Arrivano i NAM di Piero Colaprico. È un’iniziativa del Sistema Bibliotecario di Milano in collaborazione con l’azienda dei trasporti pubblici ATM. Si chiama “Milano da Leggere”, è alla seconda edizione e il Comune di Milano sta pensando di estenderla a tutto l’anno. I diritti dei romanzi sono stati concessi dalle case editrici Bollati Boringhieri, Garzanti, Guanda, Marcos y Marcos, Meravigli, Mondadori e Mursia, e dell’agenzia letteraria Santachiara.

milano_da_leggere(Il Post)

Nel corso della prima edizione, quella dell’anno scorso, sono stati scaricati circa quattromila ebook, ma quest’anno gli organizzatori si aspettano molti più download grazie al genere scelto: i dieci romanzi dell’anno scorso erano sempre ambientati a Milano, ma erano poco conosciuti e scelti perché liberi dai diritti, quindi anche piuttosto vecchi. I libri di entrambe le edizioni si possono scaricare gratuitamente anche sul sito del Comune di Milano; ci sono, tra gli altri, una raccolta di racconti di Giovanni Verga intitolata Per le vie, e A quarantacinque anni di Emilia Ferretti Viola, una delle prime donne italiane a lavorare nelle case editrici e nelle redazioni dei giornali.

Milano da leggere è ispirata al servizio di un supermercato digitale sudcoreano che permette di usare i QR code per acquistare frutta e verdura, che poi vengono spediti a casa del cliente. In altre città esistono servizi simili che uniscono libri e mezzi di trasporto pubblici: dal 2013 a Roma l’azienda dei trasporti Atac organizza iniziative di bookcrossing con libri cartacei donati da case editrici romane nelle stazioni della metropolitana. Sui treni francesi invece si possono scaricare circa cinquemila libri gratuitamente e altri 95mila con un abbonamento da 9,90 euro al mese, simile a quelli che si fanno con Spotify e Netflix per musica e film, e con Kindle Unlimited di Amazon per gli stessi ebook.

scerbanencoUn estratto di Milano calibro 9 di Giorgio Scerbanenco scaricato grazie a Milano da Leggere

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.