( ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
  • Sport
  • mercoledì 25 Gennaio 2017

Juventus-Milan 2-1

La Juventus ha dominato il primo tempo, nel secondo il Milan ha provato a rimediare ma è rimasto in dieci: la prima semifinale di Coppa Italia sarà Juventus-Napoli

( ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Aggiornamento delle 22.35: la Juventus ha battuto 2-1 il Milan in una delle partite dei quarti di finale di Coppa Italia. I due gol della Juventus sono stati segnati da Paulo Dybala e Miralem Pjanic nel primo tempo. Il Milan ha riaperto la partita al 53esimo con un bel gol di Carlos Bacca, ma un minuto dopo Manuel Locatelli si è fatto espellere.

***

Juventus e Milan giocheranno contro stasera nei quarti di finale di Coppa Italia, la più importante competizione italiana di calcio dopo il campionato di Serie A. Juve-Milan inizierà alle 20.45 e si giocherà a Torino, allo Juventus Stadium. Sarà una partita a eliminazione diretta: chi vince incontrerà il Napoli – che ieri ha battuto la Fiorentina – nella prima semifinale della Coppa. La partita di questa sera sarà la terza in cui Juventus e Milan giocano contro in questa stagione. Entrambe le partite sono state vinte dal Milan: la prima, giocata il 22 ottobre nel corso della nona giornata di Serie A, grazie a un gran gol del giovane centrocampista Manuel Locatelli; la seconda, nella finale di Supercoppa Italiana giocata a Doha il 23 dicembre, ai rigori. Come nelle due precedenti partite, però, la Juventus parte favorita: è di gran lunga la squadra più forte in Italia ed è prima in classifica in Serie A. Sarà inoltre la prima volta in questa stagione che la partita verrà giocata allo Juventus Stadium, dove la Juventus è praticamente imbattibile (in campionato ha vinto le ultime 27 partite giocate in casa).

Nessuna delle due squadre, in realtà, è in un momento di forma particolarmente brillante: la Juventus ha vinto l’ultima partita di Serie A 2-0 contro la Lazio ma ha perso quella prima contro la Fiorentina, e anche piuttosto nettamente. In generale, negli ultimi mesi la Juventus non ha mostrato quasi mai il gioco offensivo ed efficace della scorsa stagione: ma in molti hanno fatto notare che la sua stagione entrerà davvero nel vivo a febbraio-marzo, quando inizierà la fase a eliminazione diretta della Champions League – il principale obbiettivo stagionale – e si giocheranno diverse partite decisive per il campionato.

La Juventus potrebbe aver scelto insomma di preparare la stagione con l’obbiettivo di arrivare al massimo della forma fisica e tattica in quel periodo: un’altra prova potrebbe essere il fatto che ultimamente l’allenatore Massimiliano Allegri sta sperimentando parecchio dal punto di vista tattico. Contro la Lazio ha disposto la squadra con un 4-2-3-1 mai praticato finora, con Sami Khedira e Miralem Pjanić a centrocampo e un attacco super offensivo con Juan Cuadrado a destra, Mario Mario Mandžukić a sinistra e Paulo Dybala appena dietro Gonzalo Higuaín. Lo schema ha funzionato, ma non è chiaro se la Juventus potrà permettersi di essere sempre così offensiva: la Gazzetta dello Sport ha scritto che comunque proverà ad usarlo anche oggi, con Mandžukić al posto di Higuaín davanti, lo spostamento di Pjanić sulla trequarti e l’inserimento a centrocampo di Stefano Sturaro, un giocatore molto più forte fisicamente sia di Pjanić che di Khedira.

Il Milan si trova in una situazione un po’ paradossale: gioca meglio rispetto ad inizio stagione, quando si è ritrovato a ridosso della prima posizione un po’ per caso, ma racimola meno punti di prima. Nelle ultime cinque partite di campionato ha ottenuto solamente cinque punti, perdendo un po’ il treno di squadre che puntano all’Europa (anche se in queste partite ha giocato contro squadre toste come Atalanta, Roma, Torino e Napoli). Il Milan è una squadra molto solida e con un gruppo di giocatori titolari ben definito, ma continua ad avere grossi problemi nel segnare – nelle ultime 10 partite ha segnato solamente una volta più di 3 gol, contro l’Empoli – e a soffrire il periodo di forma così così dei suoi attaccanti. Carlos Bacca sembra fuori forma e fuori dal gioco da diverse settimane; Luiz Adriano, il suo sostituto naturale di inizio stagione, ha fatto quasi solo danni nelle poche partite che ha giocato e due settimane fa è stato ceduto allo Spartak Mosca. M’Baye Niang, che aveva lasciato intravedere grandi cose fra la fine della scorsa stagione e l’inizio di questa, è diventato praticamente irriconoscibile sul campo da gioco: ha perso il posto da titolare e l’allenatore Vincenzo Montella ha lasciato intuire che presto verrà ceduto.

Per garantire un po’ di ricambio, è stato preso in prestito dall’Everton l’attaccante esterno Gerard Deulofeu, ex grandissima promessa delle giovanili del Barcellona che nel frattempo si è un po’ perso. Nel caso Niang venisse ceduto è possibile che il Milan cerchi un altro attaccante, ma tutte le trattative sono rese faticose dal fatto che la cordata cinese che comprerà la squadra dovrebbe subentrare a marzo, e che la vecchia proprietà non ha alcun interesse a fare investimenti. Deulofeu dovrebbe esordire stasera, anche perché Niang non è stato nemmeno convocato: anche il Milan farà giocare qualche riserva, fra cui il difensore centrale Cristián Zapata, ma l’attacco dovrebbe essere quello titolare, con Suso, Bacca e Giacomo Bonaventura.

Le probabili formazioni

JUVENTUS (4-2-3-1): Neto, Lichtsteiner, Bonucci, Rugani, Alex Sandro, Sturaro, Rincon, Pjanic, Cuadrado, Mandzukic, Dybala.

MILAN (4-3-3): Donnarumma, Calabria, Zapata, Romagnoli, Abate, Kucka, Locatelli, Bertolacci, Bonaventura, Bacca, Suso.

Dove vedere Juventus-Milan in streaming

La partita si potrà guardare in tv in chiaro su Rai1 a partire dalle 20.30. Juventus-Milan si potrà inoltre vedere gratis in streaming sul sito della RAI.