Donald Trump e Melania ballano durante il A Salute To Our Armed Services Inaugural Ball al National Building Museum. (Alex Wong/Getty Images)
  • Mondo
  • sabato 21 Gennaio 2017

Le foto della serata di Donald Trump

Il corteo dal Campidoglio alla Casa Bianca, la parata dei corpi militari e soprattutto i balli inaugurali, con le foto di rito insieme a Melania

Donald Trump e Melania ballano durante il A Salute To Our Armed Services Inaugural Ball al National Building Museum. (Alex Wong/Getty Images)

Dopo il giuramento e il primo discorso di Donald Trump da presidente degli Stati Uniti, la cerimonia di insediamento di venerdì 20 gennaio è proseguita con un corteo dal Campidoglio alla Casa Bianca per le strade di Washington, con una parata di gruppi militari, i primi atti di Trump da presidente e con tre balli inaugurali. Durante il corteo, Trump, sua moglie Melania e suo figlio Barron sono rimasti sulla limousine presidenziale per quasi tutto il tempo: solo a un certo punto sono scesi per fare un tratto di strada a piedi e salutare la folla. Lungo il percorso c’erano anche alcuni manifestanti contro il nuovo presidente, che lo hanno fischiato. Tra le forme di protesta anti-Trump di ieri, c’è stata anche quella di quasi settanta parlamentari che non hanno partecipato alla cerimonia di insediamento. Arrivati alla Casa Bianca, Trump e i suoi familiari hanno assistito alla parata inaugurale da una struttura allestita di fronte alla residenza, insieme al vicepresidente Mike Pence e a sua moglie Karen. La parata è stata particolarmente breve rispetto a quelle degli insediamenti di Barack Obama (così come lo era stato prima il discorso inaugurale di Trump).

Dopo la parata Trump ha firmato il suo primo ordine esecutivo nello Studio Ovale: un atto contro l’Affordable Care Act, la riforma sanitaria dell’amministrazione precedente e nota come Obamacare, introdotta nel 2010. Trump ha dato alle agenzie federali poteri più ampi per limitare le norme create con la riforma di Obama, ad esempio aumentando le penalizzazioni per le persone che non riescono a permettersi l’assicurazione sanitaria richiesta per legge alla maggior parte dei cittadini americani. L’ordine esecutivo comunque non è molto specifico e non è chiaro quanti cambiamenti comporterà, dato che la riforma sanitaria per ora è ancora in vigore: per smantellarla, secondo l’intenzione di Trump dichiarata durante la campagna elettorale, servirà un processo lungo che dovrà coinvolgere anche il Congresso. Nell’ordine esecutivo non viene citato il Medicaid, il programma federale per fornire assistenza sanitaria ai cittadini più poveri.

La giornata dell’insediamento si è conclusa con tre balli celebrativi ufficiali, che sono iniziati contemporaneamente e a cui hanno partecipato sia i Trump che i Pence: il “A Salute To Our Armed Services“ Inaugural Ball al National Building Museum, il Freedom Ball e il Liberty Ball, entrambi al Walter E. Washington Convention Center. Il Freedom e il Liberty Ball erano aperti al pubblico, il biglietto per partecipare costava 50 dollari. Durante il ballo al National Building Museum, Trump ha tagliato una torta usando una spada, mentre al Liberty Ball Donald e Melania Trump hanno ballato sulla musica di “My Way” di Frank Sinatra. L’abito indossato da Melania, bianco e con le spalle scoperte, è stato disegnato dallo stilista Hervé Pierre, ex direttore creativo del brand Carolina Herrera. Il completo azzurro indossato durante la cerimonia di insediamento, invece, era di Ralph Lauren. I balli sono una tradizione delle cerimonie di insediamento dei presidenti americani, iniziata da James Madison nel 1809; nel corso del tempo alcuni presidenti, come Woodrow Wilson e Warren G. Harding, non parteciparono ai balli inaugurali perché li ritenevano una cerimonia eccessiva. Ieri sera in giro per Washington erano stati organizzati altri balli, tra cui il Pink Ball di Planned Parenthood (l’organizzazione di cliniche non profit che forniscono servizi sanitari tra cui l’interruzione di gravidanza) e una festa a tema anni Venti, il The Great Gatsby Presidential Inaugural Ball, tenuto alla National Portrait Gallery.