Donald Trump. (MARK RALSTON/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • venerdì 20 Gennaio 2017

Ora Donald Trump è davvero presidente

«Arriva il momento dell'azione», ha detto il quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti

Donald Trump. (MARK RALSTON/AFP/Getty Images)

Donald J. Trump, che ha vinto le elezioni statunitensi dello scorso 8 novembre 2016, ha giurato a Washington DC ed è diventato così ufficialmente il 45esimo presidente degli Stati Uniti. Mike Pence, ex governatore dell’Indiana, è diventato il vicepresidente. La cerimonia è iniziata alle 17.30 ora italiana, ma dalle 15.30 erano in corso preparativi e concerti in vista del giuramento, dopo il quale Trump ha pronunciato un discorso durato sedici minuti. Barack e Michelle Obama, ex presidente e first lady degli Stati Uniti, hanno lasciato il Congresso a bordo di un elicottero verso la base di Andrews; dopo una breve festa andranno in vacanza a Palm Springs.

Guarda le foto più belle della cerimonia di insediamento

Il discorso di Trump è stato irritualmente simile a quelli che aveva pronunciato in campagna elettorale, con grande enfasi populista sul ritorno della gente al potere. Poco dopo il discorso Trump ha scritto su Twitter: «Oggi non trasferiamo solo il potere da un’amministrazione a un’altra, o da un partito all’altro: stiamo trasferendo il potere da Washington a voi, il popolo americano. Non importa quale partito controlla il governo, ma se il nostro governo è controllato dal popolo. Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo è tornato sovrano».

Di seguito, la cronaca della cerimonia.

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:50

«Oggi non trasferiamo solo il potere da un’amministrazione a un’altra, o da un partito all’altro: stiamo trasferendo il potere da Washington a voi, il popolo americano. Non importa quale partito controlla il governo, ma se il nostro governo è controllato dal popolo. Il 20 gennaio del 2017 sarà ricordato come il giorno in cui il popolo è tornato sovrano».

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:43

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:42

L’immagine di copertina del nuovo account Twitter di Trump è una foto dell’insediamento di Obama.

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:39

Gli Obama sono saliti sull’elicottero, andranno alla base di Andrews. Lì si terrà una piccola festa, poi partiranno in vacanza per Palm Springs.

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:32

C’è un elicottero accanto al Congresso che sta per portare via gli Obamas.

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:26
Francesco Costa 20 Gennaio 201718:23

A parte un breve ringraziamento per Obama all’inizio – ma per la transizione, non per il suo servizio – Trump ha rotto la prassi anche non rivolgendo alcun passaggio ai suoi avversari, a chi non ha votato per lui: non è stato un discorso che cerca di “unire il paese”, come sono di solito i discorsi di insediamento dei presidenti americani.

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:20

Un’altra differenza tra il discorso di Trump e i discorsi dei presidenti e politici Repubblicani del passato: Trump ha più volte indicato il governo come soluzione ai problemi dell’America, dalla creazione di posti di lavoro, alle infrastrutture, alla rinegoziazione degli accordi commerciali. È una grande svolta rispetto a quanto diceva Ronald Reagan – «il governo non è la soluzione ai nostri problemi; il governo è il problema» – e in generale all’approccio dei Repubblicani degli ultimi decenni. Non è una novità: Trump si è detto più volte contrario alla globalizzazione e contrario ai trattati commerciali, descrivendo posizioni stataliste lontane da quelle storiche dei Repubblicani.

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:15

Trump ha finito di parlare: sedici minuti, per uno dei discorsi di insediamento più brevi di sempre. Un’altra delle frasi che saranno più citate domani: «Il tempo delle chiacchiere è finito. Adesso arriva l’ora dell’azione».

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:13

Il passaggio sul terrorismo islamico, che Trump ha promesso di «sradicare», è un altro di quelli che vengono direttamente dai discorsi di campagna elettorale. Trump non ha cambiato tono rispetto a due mesi fa.

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:10

Un estratto del discorso di Trump.

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:08

Fin qui il discorso di Trump è praticamente un discorso da campagna elettorale: molto populista, con diversi temi e promesse degli scorsi mesi, compresa quella di «vincere ancora, vincere come mai prima di oggi».

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:06

A-ehm.

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:03

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:02

«Stiamo trasferendo il potere da Washington DC a voi, il popolo. […] Da oggi cambia tutto, da qui cambia tutto, perché questo momento è il vostro momento»

Francesco Costa 20 Gennaio 201718:00

Sta parlando Trump e ha iniziato a piovere. La gente apre gli ombrelli, qualcuno si avvicina per coprire Trump.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:57

È ufficialmente il quarantacinquesimo presidente degli Stati Uniti d’America.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:51

Mike Pence ha giurato ed è ufficialmente il nuovo vicepresidente degli Stati Uniti.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:49

Sta per giurare da vicepresidente Mike Pence.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:45

Il video che presenta la fondazione Obama, e cosa faranno gli Obama da domani in poi.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:43

Per quanto il Congresso sia blindato e super protetto, in caso di attentato, esplosione, bombardamento, aereo di linea dirottato, eccetera, gli Stati Uniti si troverebbero decapitati, privi di qualsiasi forma di autorità nazionale riconosciuta. Per questa ragione c’è un membro del governo che non partecipa all’insediamento: se ne sta da un’altra parte, in una località sconosciuta e sicura, e fa il designated survivor, il sopravvissuto designato, pronto a guidare la nazione dovesse accadere il patatrac. Avete presente la serie di Netflix? Ecco. Quest’anno è Jeh Johnson, segretario per la sicurezza nazionale.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:41

Il video dell’arrivo di Donald Trump sulla balconata del Congresso.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:40

Ronald Reagan nel 1985 tenne il discorso di insediamento al chiuso, perché fuori diluviava. Secondo le previsioni meteo, dovrebbe cominciare a piovere durante il discorso di Trump.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:37

Ora sono in corso le preghiere.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:33

Sta parlando il capo del comitato che ha organizzato la cerimonia. Non proprio un discorso entusiasmante, come mostra la reazione di Barron Trump.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:32

Siamo circa un quarto d’ora in ritardo rispetto al programma ufficiale.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:29

È arrivato Donald Trump, camminando lentamente: ha stretto la mano a Barack e Michelle Obama e ora sta salutando la folla.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:25

È stato appena annunciato Mike Pence, tra poco tocca a The Donald.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:23

Il figlio più piccolo di Donald Trump, Barron.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:21

Barack Obama e Joe Biden sono arrivati sulla balconata, insieme ai leader del Congresso.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:20

Un’altra foto rende l’idea di quanta poca gente ci sia rispetto al passato.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:19

Una persona anziana è stata buttata a terra durante le proteste violente, ha sbattuto la testa ed è stata portata in ospedale.


Un giornalista del Washington Post invece se l’è vista brutta con la polizia.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:14

Per domani è stata organizzata una manifestazione di protesta di donne a Washington DC e in molte altre città del mondo, contro Donald Trump.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:11

Non conta molto, ma per quel che vale non c’è molta gente a Washington DC rispetto ad altri insediamenti del passato.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:09

L’opinione del peraltro direttore del Post, Luca Sofri, sul presidente che se ne va.

A chi interessano queste qualità, Barack Obama è stato indiscutibilmente il presidente più intelligente, equilibrato, brillante, onesto, sensibile della storia americana dell’ultimo mezzo secolo almeno. Il tema interessante è proprio questo: se queste qualità umane e intellettuali facciano “un buon presidente”. (continua)

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:06

C’è una certa allegria tra i senatori, intanto.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:03

I posti sulla balconata del Congresso sono quasi tutti occupati, è arrivata anche la famiglia di Donald Trump, tra poco si comincia.

Francesco Costa 20 Gennaio 201717:01

Hillary Clinton durante le manifestazioni particolarmente importanti si veste sempre di bianco, in onore delle suffragette.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:58

Intanto un’associazione a Washington DC sta distribuendo marijuana gratis.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:57

Hillary Clinton – o chi per lei – ha appena pubblicato questo tweet.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:56

Alcune foto dei danni durante le proteste anti-Trump a Washington DC.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:50

Nel frattempo la polizia sta lanciando gas lacrimogeni sui manifestanti che hanno rotto le vetrine.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:48

Ci sono anche l’ex presidente Jimmy Carter con sua moglie Rosalynn.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:47

Barack Obama e Donald Trump si stanno dirigendo verso il Campidoglio.

https://twitter.com/KFILE/status/822471454793076736

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:45

Il sito della Casa Bianca in questo momento.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:41

Un’altra foto dei danni durante le proteste anti-Trump a Washington DC.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:39

Ora invece arrivano notizie di vetrine spaccate e danni in corso durante una manifestazione anti-Trump, soprattutto da parte di persone vestite di nero.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:35

Stasera ci saranno sei tra presidenti ed ex presidenti americani ancora in vita: Jimmy Carter, George H. W. Bush, George W. Bush, Bill Clinton, Barack Obama e Donald Trump. Tutti maschi; cinque bianchi e un nero.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:32

Gerald Ford è stato l’ultimo presidente americano a giurare senza fare la classica cerimonia al Campidoglio: diventò presidente dopo le dimissioni di Richard Nixon, ed era diventato vicepresidente dopo le dimissioni di Spiro Agnew. In pratica diventò presidente senza aver mai preso un voto. La sua gran storia la trovate qui.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:27

A Washington DC sono in corso anche delle manifestazioni anti-Trump, ma per ora piuttosto piccole e tranquille. Qualcuno ha portato un lama.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:25

Il momento dell’arrivo dei Clinton.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:23

Tutte le migliaia di dipendenti della Casa Bianca lasciano il loro posto di lavoro insieme al presidente uscente: e per tradizione chi va via lascia una firma da qualche parte e poi regali e una lettera per chi arriva.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:20

Alcune delle frasi più importanti della politica americana sono state pronunciate durante i discorsi di insediamento.

Questo è Franklin Delano Roosevelt nel 1933: «the only thing we have to fear is…fear itself».

Questo è John Fitzgerald Kennedy nel 1961: «ask not what your country can do for you, ask what you can do for your country».

Questo è Ronald Reagan nel 1981: «in this present crisis, government is not the solution to our problem, government is the problem».

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:17

Sono arrivati anche Bill e Hillary Clinton.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:14

Un po’ di contesto, per capire le molte cose straordinarie di una giornata come oggi, dal Washington Post:

Il primo presidente nero nella storia degli Stati Uniti ha accolto il suo successore, che ha guadagnato notorietà e rilevanza sostenendo di avere delle prove – mai mostrate – secondo cui quello stesso primo presidente nero era un bugiardo ed era nato in Africa. Trump molti anni dopo ha ammesso che non era vero niente, ma solo dopo che quella teoria del complotto aveva contribuito a lanciare la sua carriera politica.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:10

Ci sono un po’ di storie interessanti sulle cerimonie di insediamento e una delle più strane riguarda William Henry Harrison, il presidente dal mandato più breve di sempre. Il giorno dell’insediamento c’era un tempo terribile e Harrison era già malaticcio: decise però di non indossare un soprabito o un mantello, per non sembrare fragile, e pronunciò il discorso di insediamento più lungo della storia degli Stati Uniti. Morì un mese dopo. Era il 1841. Per anni si pensò che Harrison fosse morto di polmonite; successive analisi però hanno stabilito che Harrison morì di tifo.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:07

Il National Mall di Washington dall’alto. Tra circa un’ora si comincia a fare sul serio.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:05

Gli ultimi tweet di Barack Obama da presidente degli Stati Uniti.

Francesco Costa 20 Gennaio 201716:02

Kellyanne Conway, consulente di Donald Trump, è considerata una delle persone a cui si deve la vittoria di Trump: è arrivata al suo comitato alla fine di settembre, quando la campagna elettorale di Trump andava malissimo, ed è riuscita a mettere un po’ d’ordine, organizzare meglio le attività di propaganda e convincere Trump ad ammorbidire i suoi toni in certi discorsi.

https://twitter.com/KFILE/status/822459596010885121

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:59

Melania Trump ha dato a Michelle Obama un regalo in un pacchettino che sembra una confezione regalo di Tiffany.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:57

Donald Trump ha vinto le elezioni ottenendo la maggioranza dei grandi elettori, come prevede il sistema elettorale statunitense, ma ha ottenuto in totale quasi tre milioni di voti in meno di Hillary Clinton: il margine più ampio da secoli a svantaggio di un presidente eletto. Anche per questo – e per il suo indice di popolarità, bassissimo per un presidente all’inizio del suo mandato – Trump rischia di avere un mandato politico più fragile di quello di molti altri suoi predecessori. Al contrario di altri presidenti del passato, però, Trump sarà avvantaggiato dal fatto che entrambi i rami del Congresso saranno controllati dal suo partito almeno per i prossimi due anni.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:54

L’ex presidente Bill Clinton e la moglie Hillary Clinton, candidata del Partito Democratico sconfitta da Donald Trump, parteciperanno alla cerimonia di insediamento ma devono ancora arrivare.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:53

Intanto sono arrivati anche l’ex presidente George W. Bush e sua moglie Laura. L’ex presidente George H. W. Bush e la moglie Barbara sono entrambi ricoverati, quindi non parteciperanno alla cerimonia di insediamento.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:53

Il percorso che oggi porta Donald Trump alla Casa Bianca era iniziato così: con una discesa sulla scala mobile della Trump Tower di New York, dove aveva annunciato la sua candidatura. Era il 16 giugno del 2015.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:49

Per una strana circostanza, Barack Obama ha prestato giuramento quattro volte. La prima volta, il 20 gennaio del 2009 al Campidoglio, sia lui che il capo della Corte Suprema fecero degli errori recitando la formula del giuramento; per evitare ogni rischio di ricorsi il giuramento fu ripetuto alla Casa Bianca il giorno dopo (e la seconda volta Obama non tenne la mano sulla Bibbia).

Il 20 gennaio del 2013, invece, era domenica; e per ragioni di costi se il 20 gennaio cade di domenica, le cerimonie ufficiali si rimandano al lunedì. Quindi Obama giurò alla Casa Bianca il 20 gennaio, come prevede la Costituzione, e poi giurò di nuovo durante la cerimonia ufficiale al Campidoglio del 21 gennaio 2013. Stavolta senza errori.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:46

Il video del momento in cui gli Obama hanno accolto i Trump fuori dalla Casa Bianca.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:44

Il funzionamento della cerimonia d’insediamento è regolato dalla prassi. L’unica cosa che prevede la Costituzione è che il 20 gennaio il presidente-eletto reciti il giuramento e si insedi. Tutto il resto si deve alla tradizione: dal luogo della cerimonia, che non è sempre stato la balconata del Congresso, al discorso di insediamento.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:41

Gli Obama e i Trump insieme.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:40

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:39

Questo è Barack Obama che lascia la Casa Bianca per l’ultima volta poco fa. Ha lasciato sulla scrivania dello Studio Ovale una lettera per Donald Trump. Andandosene ha salutato da lontano i giornalisti, che gli hanno chiesto se ha delle ultime parole per gli americani; Obama ha risposto “grazie”.

Francesco Costa 20 Gennaio 201715:38

Gli orari italiani della cerimonia:

– 15.30: inizia la musica dal Campidoglio; Barack Obama lascia la Casa Bianca per l’ultima volta

– 17.30: inizia la cerimonia

– 18: il giuramento e il discorso di insediamento

– intorno alle 20: parata a Washington DC

– dall’una di notte: i balli cerimoniali