I zii

Fotografie delicate di una famiglia siciliana di Gangi, a Palermo, tra acquazzoni, panorami, baci e tigri di peluche

i zii

Nel 2013 la fotografa Linda Brownlee ha visitato per la prima volta la famiglia siciliana di un’amica, che vive a Gangi, un comune italiano di poche migliaia di abitanti in provincia di Palermo. Le foto sono state recentemente pubblicate in un libro intitolato I Zii.

Nelle sue immagini Brownlee fotografa la famiglia in ritratti rilassati e quasi sempre spontanei, cercando di evidenziare il legame con il posto in cui vive. Brownlee ha spiegato al sito It’s Nice That che voleva rendere nelle sue immagini la lentezza con cui il tempo trascorre a Gangi. I colori hanno un ruolo molto importante: nella prima parte del libro sono più tenui e introducono soprattutto le persone anziane; diventano più intensi e caldi nella seconda parte, quando Brownlee incontra le generazioni più giovani. È stata una scelta che assecondava anche i colori delle stagioni, dato che Brownlee ha scattato le immagini in diverse occasioni dall’inizio della primavera alla fine dell’estate. Ci sono i paesaggi, i compleanni, la cura delle tombe dei famigliari al cimitero e semplici momenti quotidiani.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.