(ANSA / MATTEO BAZZI)
  • Italia
  • lunedì 26 Settembre 2016

Giovedì 29 e venerdì 30 settembre ci sarà uno sciopero dei treni

Durerà 24 ore, a partire dalle 21 di giovedì sera. Potranno esserci dei disagi per chi dovrà viaggiare, soprattutto a livello locale: tutte le informazioni utili

(ANSA / MATTEO BAZZI)

Dalle 21 di giovedì 29 settembre alle 21 di venerdì 30 ci sarà uno sciopero dei treni che è stato indetto dai sindacati autonomi Cat, Cub e Sgb in merito alle trattative per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, e che coinvolgerà i dipendenti di Trenitalia, Trenord e Ntv, la società che gestisce i treni Italo.

Trenitalia ha comunicato che tutte le Frecce circoleranno regolarmente, e sul sito internet della società si trovano tutte le altre indicazioni sui treni che saranno garantiti, sia a livello locale che a lunga percorrenza.

Italo ha pubblicato invece una lista dei treni che viaggeranno.

Trenord, la società che gestisce i treni locali in Lombardia, ha scritto sul suo sito che giovedì 29 saranno garantiti i treni che partono prima delle 21 e arrivano a destinazione finale entro le ore 22, mentre venerdì 30 sono previste le consuete fasce di garanzia – dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21 – in cui circoleranno i treni inseriti nella lista dei servizi minimi garantiti. Potrà essere coinvolto dallo sciopero anche il treno che collega Milano con l’aeroporto di Malpensa: le corse non effettuate saranno sostituite con autobus.