• postit
  • venerdì 23 settembre 2016

È morta anche Katie Prager, che aveva ispirato la protagonista femminile del libro e film “Colpa delle stelle”, cinque giorni dopo il marito Dalton

Cinque giorni dopo il marito Dalton, è morta anche Katie Prager, la ragazza che aveva ispirato la protagonista femminile del libro e film “Colpa delle stelle”. Lo ha scritto su Facebook sua madre, Debra Donovan.
Katie Prager aveva 26 anni ed era malata di fibrosi cistica, una malattia genetica incurabile, come Dalton Prager. I due si erano conosciuti su Facebook quando avevano 18 anni ma i medici avevano sconsigliato loro di incontrarsi di persona per evitare di trasmettersi batteri pericolosi e peggiorare il loro stato di salute. I Prager, che si sono poi sposati, hanno raccontato su Facebook la loro malattia e la loro storia, che ha ispirato il romanzo di genere young adult Colpa delle stelle (The Fault in Our Stars), scritto da John Green: uscito nel 2012, ha venduto negli Stati Uniti oltre 10,7 milioni di copie ed è stato tradotto in più di 40 lingue. Dal libro è stato tratto l’omonimo film del 2014 diretto da Josh Boone, con Shailene Woodley e Ansel Elgort.

dalton_prager

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.