(AP Photo/Alberto Pellaschiar)
  • postit
  • giovedì 22 Settembre 2016

È morto il critico cinematografico Gian Luigi Rondi: aveva 94 anni

(AP Photo/Alberto Pellaschiar)

È morto a 94 anni Gian Luigi Rondi, famoso critico cinematografico. Rondi era nato a Tirano, in provincia di Sondrio, nel 1921. Era però cresciuto a Genova e a Roma, studiando in tre diversi licei classici. In seguito studiò alla facoltà di giurisprudenza e iniziò a collaborare con Voce Operaia e con la rivista Teatro. Diventò giornalista negli anni Quaranta e dal 1948: si occupò di cronaca per Il Tempo e fece il corrispondente per il quotidiano francese Le Figaro. Dal 1949 fu per la prima volta membro della giuria del festival del cinema di Venezia e dagli anni Cinquanta inizio a collaborare con il Giornale Radio Rai (una collaborazione che durò molti decenni).

Rondi lavorò anche come sceneggiatore e regista, soprattutto di documentari storici e biografici e insegnò cinema in diverse università italiane. Dagli anni Sessanta Rondi lavorò anche per la televisione, sempre continuando a partecipare come giurato a importanti festival internazionali, compreso quello di Cannes. Dal 1983 è stato direttore del festiva del cinema di Venezia e, dal 1988 di quello di Locarno. Negli anni Novanta  è stato anche Presidente della Biennale di Venezia. Rondi era anche presidente a vita dell’Accademia del Cinema Italiano e dell’Ente David di Donatello, quello che assegna i più importanti premi del cinema italiano.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.