(BRENDAN SMIALOWSKI/AFP/Getty Images)

Come sta Hillary Clinton

La sua dottoressa ha spiegato cosa è successo nelle ultime settimane e come va la polmonite della candidata dei Democratici alle presidenziali statunitensi

(BRENDAN SMIALOWSKI/AFP/Getty Images)

Hillary Clinton, candidata del Partito Democratico alle presidenziali del prossimo novembre negli Stati Uniti, ha diffuso mercoledì sera (ora italiana) nuove e più dettagliate informazioni sulla sua salute, per cercare di tranquillizzare i suoi elettori dopo il malore avuto domenica durante le celebrazioni per il quindicesimo anniversario dell’11 settembre e le conseguenti speculazioni su una sua presunta grave malattia che l’avevano già costretta a dire di essere malata di polmonite.

Le nuove informazioni sulla salute di Hillary Clinton sono contenute in una lettera del suo medico personale, la dottoressa Lisa Bardack, che spiega che Clinton si è ammalata di una forma non grave e non contagiosa di polmonite, che è già in cura con un antibiotico e che si sta riprendendo bene. Bardack, che aveva già diffuso una lettera sulle condizioni di salute di Clinton a luglio, ha scritto di aver visitato regolarmente Hillary Clinton nel corso degli ultimi mesi e di aver osservato a inizio settembre i primi sintomi di quella che poi sarebbe diventata una forma non grave di polmonite. Quando Clinton è stata male l’11 settembre, ha scritto Bardack, era già in cura per la polmonite: il malore che ha avuto è stato dovuto a un momento di caldo e disidratazione e quando Clinton è stata visitata al suo ritorno a casa si era già ripresa dai sintomi più gravi.

La lettera di Bardack si conclude dicendo che Hillary Clinton sta guarendo rapidamente, che le sue condizioni di salute rimangono buone e che lei resta “in grado di fare la Presidente degli Stati Uniti”.