(Alexandre Loureiro/Getty Images)
  • Sport
  • lunedì 12 Settembre 2016

Le foto di domenica alle Paralimpiadi

Sono successe molte cose e per la prima volta un uomo totalmente cieco ha corso i 100 metri in meno di 11 secondi

(Alexandre Loureiro/Getty Images)

Domenica 11 settembre è stato il quarto giorno di gare delle Paralimpiadi 2016, che finiranno il 18 settembre e sono l’equivalente delle Olimpiadi a cui partecipano gli atleti con disabilità fisiche. Nella quarta giornata di Paralimpiadi sono state assegnate 54 medaglie d’oro e una l’ha vinta l’italiano Federico Morlacchi nei 200 misti SM9: è stata la 500esima medaglia italiana nella storia delle Paralimpiadi. Al momento l’Italia ha un oro, sei argenti e sei bronzi ed è al 27esimo posto del medagliere. Al primo posto c’è la Cina, con 92 medaglie di cui 39 d’oro. Al secondo e al terzo posto ci sono Gran Bretagna e Ucraina, che hanno quasi la metà delle medaglie della Cina. Gli Stati Uniti sono quarti e il Brasile è quinto.

Morlacchi ha vinto l’oro nuotando i 200 metri in poco meno di due minuti e 17 secondi e arrivando davanti all’ungherese Tamas Sors e all’australiano Timothy Disken. Quella di ieri è la sua quarta medaglia alle Paralimpiadi: già a Londra 2012 vinse infatti tre bronzi. Morlacchi è nato a Luino, in provincia di Varese, ha 23 anni ed è affetto da ipoplasia congenita al femore sinistro. Nel quarto giorno delle Olimpiadi l’Italia ha vinto anche una medaglia di bronzo nel tiro con l’arco, dopo che la coppia mista formata da Roberto Airoldi ed Elisabetta Mijno ha battuto la Mongolia nella “finalina”.

Alle Paralimpiadi gli Stati Uniti non vanno forte tanto quanto alle Olimpiadi (dove hanno stravinto), ma ieri hanno ottenuto due notevoli vittorie. Tatyana McFadden – che ha 27 anni, è affetta da spina bifida ed è quindi paralizzata dalla vita in giù – ha vinto l’oro nei 400 metri T54. È la sua seconda medaglia a queste Paralimpiadi e probabilmente non sarà l’ultima. McFadden, che compete in ogni disciplina dai 100 metri alla maratona, punta a vincerne sette. Per ora ha vinto 12 medaglie olimpiche.

L’altra importante medaglia statunitense del quarto giorno di Paralimpiadi l’ha vinta David Brown nei 100 metri T11, riservati ad atleti ciechi o con estreme carenze visive. Brown è diventato il primo uomo totalmente cieco a correre i 100 metri in meno di 11 secondi. Brown dovrà correre anche i 200 e i 400 metri.

Il quarto giorno delle Paralimpiadi di Rio non è stato un giorno niente male nemmeno per la Malesia, che in meno di 24 ore ha vinto le sue prime tre medaglie d’oro paralimpiche.