• postit
  • venerdì 5 Agosto 2016

L’Iran ha vietato Pokémon Go

Il Consiglio Supremo dello Spazio Virtuale dell’Iran ha deciso di vietare Pokémon Go nel paese, a causa di non meglio specificati problemi di sicurezza. Il Consiglio Supremo dello Spazio Virtuale è un organo creato nel 2012 e di cui fanno parte, tra gli altri, il presidente iraniano e i ministri della Cultura e delle Informazioni e della Sicurezza Nazionale. Il suo nome intero è “Comitato per la determinazione di contenuti criminali sul web” e fa parte dell’apparato giudiziario dell’Iran, anche se è formato in parte da membri del governo. L’Iran non è il primo paese a prendere decisioni contro Pokémon Go: a luglio ha fatto una cosa simile anche l’Arabia Saudita.

 

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.