(Maurizio Lagana/Getty Images)
  • Sport
  • giovedì 9 Giugno 2016

Il Pescara giocherà in Serie A

Dopo tre stagioni in Serie B e dopo aver battuto il Trapani nella finale dei playoff

(Maurizio Lagana/Getty Images)

Il Pescara ha pareggiato 1-1 contro il Trapani nel ritorno della finale dei playoff di Serie B. La gara di andata era finita 2-0 per il Pescara, che è quindi la squadra vincente e nella prossima stagione giocherà in Serie A. Le altre due squadre di Serie B che nella prossima stagione giocheranno in Serie A sono Cagliari e Crotone, qualificate senza playoff perché arrivate nei primi due posti. Il Trapani era arrivato al terzo posto, il Pescara al quarto. La Serie A 2016/2017 inizierà il 21 agosto, finirà il 28 maggio 2017 e avrà tre turni infrasettimanali. Cagliari, Crotone e Pescara prenderanno il posto di Carpi, Frosinone e Hellas Verona, le tre squadre retrocesse dalla Serie A 2015/2016. Il Pescara ritornerà in Serie A dopo tre stagioni in Serie B: era retrocessa arrivando ultima al termine della stagione 2012/2013. Per il Pescara è la sesta promozione in Serie A: l’ultima, nel 2012, era arrivata quando nella squadra, allora allenata da Zdenek Zeman, giocavano Lorenzo Insigne, Marco Verratti e Ciro Immobile.

Il primo tempo della partita di ritorno tra Trapani e Pescara è finito 1-0 per il Trapani, grazie a un gol di Nicola Citro; all’inizio del secondo tempo il Pescara ha pareggiato con un gran gol di Valerio Verre.

Nella gara di andata i due gol del Pescara erano stati segnati dal centrocampista Ahmad Benali e dal forte attaccante Gianluca Lapadula, che tra campionato e playoff ha fatto 30 gol.

Il Trapani è allenato da Serse Cosmi, che diventò famoso nei primi anni Duemila allenando il Perugia e che in seguito ha allenato molte squadre italiane. Una di queste è il Pescara, che Cosmi ha allenato per alcuni mesi nel 2014. Il Pescara è invece allenato da Massimo Oddo, campione del mondo nel 2006,  dal maggio 2015 (prima aveva allenato la squadra Primavera).