I giocatori della nazionale raggiungono Toldo dopo la vittoria ai rigori contro l'Olanda (Ap Photo/Carlo Fumagalli)
  • Sport
  • venerdì 27 Maggio 2016

Le foto degli Europei del 2000

Fu un torneo memorabile, soprattutto per l'Italia: perdemmo in un modo assurdo una finale a cui arrivammo in un modo assurdo

I giocatori della nazionale raggiungono Toldo dopo la vittoria ai rigori contro l'Olanda (Ap Photo/Carlo Fumagalli)

Sedici anni fa il Belgio e l’Olanda ospitarono l’undicesima edizione dei campionati europei di calcio. Furono dei gran Europei, fra i migliori mai giocati, e successe un po’ di tutto. Furono gli ultimi a cui partecipò la Jugoslavia, anche se Slovenia e Croazia erano già indipendenti da un pezzo; furono quelli del difensore olandese Jaap Stam che si fece cucire il sopracciglio a bordo campo dopo una testata con Jan Koller, attaccante della Repubblica Ceca alto due metri, per poi tornare subito in campo; quelli del Portogallo di Luis Figo, Nuno Gomes, Vitor Baia e Sérgio Conceição, eliminato in semifinale dalla Francia. Furono gli Europei del cucchiaio di Totti e soprattutto di Francesco Toldo, che se Buffon non si fosse fatto male non li avrebbe nemmeno giocati, e che invece in semifinale contro l’Olanda diventò l’eroe del giorno. In una Amsterdam Arena strapiena di tifosi olandesi vestiti di arancione, parò un rigore a Frank De Boer nel primo tempo e dopo più di metà partita giocata in dieci per l’espulsione di Zambrotta ne parò altri due dopo i tempi supplementari eliminando i padroni di casa. Alla fine vinse la Francia, in quel modo che nessuno che l’abbia visto potrà dimenticare.