• postit
  • giovedì 26 Maggio 2016

Simone Gbagbo, moglie dell’ex presidente della Costa d’Avorio, è stata definitivamente condannata a 20 anni di carcere per il ruolo nelle violenze post elettorali del 2010

Simone Gbagbo, moglie dell’ex presidente della Costa d’Avorio, è stata definitivamente condannata a 20 anni di carcere per il ruolo nelle violenze post elettorali del 2010-2011 quando Laurent Gbagbo si rifiutò di accettare l’esito delle elezioni, vinte dal rivale Alassane Ouattara. Nella guerra civile morirono circa 3 mila persone. Il ricorso alla Corte Suprema del paese di Simone Gbagbo è stato rifiutato. Il processo del marito è cominciato lo scorso 28 gennaio alla Corte penale internazionale dell’Aia.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.