• TV
  • mercoledì 25 maggio 2016

La puntata di “Ballarò” sull’omeopatia

Dopo il caso "Virus" e vaccini, di nuovo si sono equiparati in tv pareri di scienziati e di non scienziati, con il conduttore "imparziale" (né con la scienza né contro, cioè)

Massimo Giannini, conduttore di Ballarò durante la puntata trasmessa il 24 maggio 2016.

Il 24 maggio durante la puntata di Ballarò, il programma di prima serata condotto dal giornalista Massimo Giannini, a un certo punto si è parlato di omeopatia e dell’uso eccessivo degli antibiotici.

Gli ospiti che sono intervenuti erano il medico e ricercatore Silvio Garattini, direttore dell’Istituto di ricerche farmacologiche “Mario Negri”, Michele Mirabella, conduttore del programma di Rai3 Elisir; Mario Melazzini, presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA); sono intervenuti poi, con posizioni favorevoli all’omeopatia, Antonella Ronchi, medico e presidente della Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopati (FIAMO), e due testimoni della questione, Francesca Sifola e Cristina Masi, invitati a raccontare la loro esperienza personale con l’omeopatia. In un servizio introduttivo sul tema, l’omeopatia – che secondo la più completa ricerca mai fatta, pubblicata nel 2015, è inefficace per il trattamento di qualsiasi patologia – è stata definita un “sistema basato su principi energetici che cura non il male ma il malato”.

Durante il dibattito, intitolato “Omeopatia o medicina ufficiale: chi ha ragione?”, Giannini ha ripetuto più volte di non voler esprimere un’opinione personale in quanto conduttore e moderatore della discussione. Tuttavia ha anche detto alcune cose contraddittorie: di non credere agli effetti dell’omeopatia prima, poi che i rimedi omeopatici hanno avuto un “effetto sorprendente” su suo figlio, su delle patologie (una dermatite e una cisti del funicolo) che i medici non erano riusciti a curare. Anche la moglie di Giannini è intervenuta nel racconto dell’episodio, mandando un SMS a suo marito mentre veniva mostrato un secondo servizio.

Proprio recentemente si è parlato dell’imparzialità o meno dei giornalisti nell’affrontare temi di dibattito scientifico – che dovrebbero dare maggior rilievo ai pareri delle persone esperte, e non equiparare posizioni scientificamente fondate e percezioni personali – per via della partecipazione a una puntata sui vaccini di Virus, una trasmissione di Rai2, di Red Ronnie, un personaggio televisivo sostenitore della teoria infondata sulla pericolosità dei vaccini. Il conduttore del programma Nicola Porro era stato criticato per aver invitato Red Ronnie a fianco di un medico.

Si è cominciato a parlare di omeopatia nella seconda parte della serata, a partire dal minuto 01:52:15 di questo video; dal minuto 02:16:00 circa invece Giannini racconta l’esperienza della sua famiglia con i rimedi omeopatici.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.