• Mondo
  • lunedì 23 Maggio 2016

Alcuni simpatizzanti dell’ISIS in Europa sono stati localizzati online

Grazie a un blogger britannico e ai suoi collaboratori, che si sono limitati a studiare alcune foto messe su Telegram

Negli ultimi tre giorni sono stati localizzati alcuni sostenitori dello Stato Islamico (o ISIS) in diverse città europee: Münster, Londra, Parigi e Amsterdam, tra le altre. È stato possibile grazie al lavoro di diversi utenti Twitter e di Bellingcat, il sito di giornalismo d’inchiesta fondato e gestito da Eliot Higgins, famoso blogger britannico prima conosciuto con il nome di Brown Moses. Tutto è iniziato quando molti sostenitori dello Stato Islamico hanno pubblicato su un canale di Telegram messaggi a sostegno del gruppo in vista dell’imminente discorso di Abu Mohammed al Adnani, portavoce e importante esponente dello Stato Islamico: molti messaggi contenevano l’immagine di un biglietto nel quale c’era scritto a penna il posto dove si trovava in quel momento il simpatizzante dello Stato Islamico. Riconoscendo alcuni dettagli degli sfondi, è stato possibile localizzare il posto in cui era stata scattata la foto.

Alla ricerca condotta da Bellingcat hanno partecipato anche alcuni giornalisti che si occupano di Medio Oriente, come Jenan Moussa, giornalista di Al Aan TV (degli Emirati Arabi Uniti), e J.M. Berger, che studia l’uso dei social media da parte dello Stato Islamico. In alcuni casi è stato possibile anche scoprire l’indirizzo delle case dei simpatizzanti. Sabato Higgins ha detto a Sheera Frenkel, giornalista di Buzzfeed: «Stiamo controllando un numero ridotto di foto, una alla volta per permettere alle persone di concentrarsi su ciascuna. Speriamo che le autorità se ne accorgano, specialmente che controllino quella che sembra fatta a Parigi all’interno di una casa privata».

Una foto scattata a Münster, in Germania, mostrava sullo sfondo un annuncio pubblicitario incollato a un palo, in un incrocio stradale con un semaforo. Un utente Twitter ha fatto notare che c’è una mappa che mostra dove sono localizzati tutti i pali della città dove sono stati appesi degli annunci. E così è stato possibile risalire all’incrocio dove era stata scattata la fotografia.

In un’altra foto scattata a Londra si vedeva sullo sfondo un autobus rosso a due piani e un cartello della metropolitana. Un utente Twitter è riuscito a usare queste informazioni per risalire alla stazione di Bruce Grove, nel nord di Londra.

Le ricerche di diversi utenti Twitter, insieme all’attività investigativa di un redattore di Bellingcat, hanno portato a localizzare un’altra foto a Hoofddorp, appena fuori Amsterdam, nei Paesi Bassi (nel foglietto c’era scritto solo Amsterdam). Uno degli elementi usati per le ricerche è stata la forma dei lampioni che si vedevano nella foto.

All’inizio dell’anno un funzionario dell’intelligence rimasto anonimo aveva detto a Buzzfeed che se le autorità avessero analizzato più frequentemente le immagini trovate online avrebbero potuto sfruttare i metadati delle immagini per capire quando e dove erano state scattate le foto: «In un certo senso per noi è meglio quando loro [i simpatizzanti dello Stato Islamico] aumentano la loro presenza online. Più fanno cose online, più sono le piste digitali che possiamo seguire».