I giocatori del Crotone mentre alzano il trofeo della Serie B (Maurizio Lagana/Getty Images)
  • Sport
  • sabato 21 maggio 2016

È finita la Serie B

Ieri si è giocata la 42esima e ultima giornata: Trapani, Pescara, Bari, Cesena, Spezia e Novara si giocheranno l'ultimo posto in Serie A, il Livorno è retrocesso dopo una partita drammatica

I giocatori del Crotone mentre alzano il trofeo della Serie B (Maurizio Lagana/Getty Images)

Ieri sera si è giocata l’ultima giornata di Serie B, il secondo campionato di calcio più importante in Italia. Crotone e Cagliari erano già sicure della promozione in Serie A da un paio di settimane e mancava solo da stabilire chi delle due avrebbe terminato il campionato al primo posto, che alla fine è andato al Cagliari. Subito dopo Cagliari e Crotone sono arrivate le sei squadre che parteciperanno ai playoff, in cui si deciderà la terza squadra che verrà promossa in Serie A: sono Trapani, Pescara, Bari, Cesena, Spezia e Novara. Il primo turno dei playoff è in programma tra il 24 e 25 maggio, le semifinali il 28, 29, 31 maggio e il primo giugno. L’andata della finale sarà domenica 5 maggio e il ritorno giovedì 9 giugno.

serie-b-8

Le tre squadre retrocesse direttamente in Lega Pro sono Como, Modena e Livorno. Lanciano e Salernitana giocheranno i playout il 4 e l’8 giugno. Tuttavia, le ultime posizioni della classifica potrebbero subire delle variazioni a seconda dell’esito del ricorso presentato dalla FIGC contro la restituzione di 3 punti al Lanciano, penalizzato ad aprile di 5 punti. Se al Lanciano dovessero essere tolti 3 punti, ai playout con la Salernitana ci andrebbe il Livorno e il Lanciano sarebbe retrocesso direttamente in Lega Pro.

serie-b-5

La retrocessione più sorprendente è quella del Livorno, che aveva iniziato molto bene il campionato salvo poi sbriciolarsi nel girone di ritorno. Ieri ha giocato una specie di spareggio in casa contro il Lanciano, che in caso di vittoria gli avrebbe consentito di giocarsi i playout: dopo essere andata in vantaggio di due gol, si è fatta recuperare negli ultimi minuti, anche grazie a un errore del suo portiere Carlo Pinsoglio sull’azione che ha portato al 2-2 finale.

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.