(BEN STANSALL/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • martedì 17 maggio 2016

Gli Europei di nuoto finora, fotografati

Sono cominciati dieci giorni fa a Londra, l'Italia se la sta cavando piuttosto bene: e mercoledì tocca a Gregorio Paltrinieri

(BEN STANSALL/AFP/Getty Images)

Il 9 maggio sono cominciati gli Europei di nuoto a Londra: nella prima settimana si sono tenute le gare di tuffi e di nuoto sincronizzato, mentre lunedì sono iniziate le gara in vasca. Finora l’Italia ha vinto 4 medaglie d’oro, 8 di argento e 6 di bronzo: nel medagliere degli Europei è dietro solamente alla Russia, che sta dominando il torneo con 10 ori fin qui. La tuffatrice italiana Tania Cagnotto – considerata la miglior tuffatrice italiana di sempre – ha fatto quello che ci si aspettava: ha vinto nelle gare di trampolino da 1 metro e da 3 metri, e nei tuffi sincronizzati da tre metri insieme a Francesca Dallapè. L’unica medaglia d’oro ottenuta finora dall’Italia nelle gare di nuoto in vasca è stata vinta dal 21enne livornese Gabriele Detti nei 400 stile libero. L’Italia non vinceva un oro europeo in questa gara dai tempi di Emiliano Brembilla, nel 2004.

Finora le cose sono andate molto bene alla nazionale italiana. Oltre alle medaglie d’oro, hanno ottenuto una medaglia d’argento anche le due staffette 4×100. La squadra femminile – formata da Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli, Aglaia Pezzato e Federica Pellegrini – è arrivata seconda dietro l’Olanda, facendo un tempo di 3 minuti, 37 secondi e 68 centesimi. Pellegrini ha fatto una grande ultima frazione: è partita terza, ha finito i primi 50 metri in quarta posizione e poi nell’ultima vasca ha superato sia la Francia che la Svezia. La squadra maschile – formata da Filippo Magnini, Luca Dotto, Luca Leonardi e Jonathan Boffa – è arrivata dietro alla Francia a meno di un secondo di distanza.

Questa sera ci sarà la finale della staffetta 4×100 mista, alla quale parteciperà anche l’Italia con Simone Sabbioni (dorso), Martina Carraro (rana), Piero Codia (delfino) e Federica Pellegrini (stile libero). Intanto Gregorio Paltrinieri è arrivato primo nelle batterie dei 1.500 metri stile libero, la sua specialità: gareggerà in finale domani, insieme a Gabriele Detti, che ha fatto il secondo tempo vincendo la sua batteria.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.