Una carcassa di balena grigia sulla spiaggia di San Onofre, California, fotografata il 25 aprile 2016 (Jeff Gritchen/The Orange County Register via AP)

Come hanno spostato una carcassa di balena da 13 metri in California

Buttarla a mare non si poteva, era troppo grande per seppellirla o spostarla, aspettare che si decomponesse PROPRIO NO

Una carcassa di balena grigia sulla spiaggia di San Onofre, California, fotografata il 25 aprile 2016 (Jeff Gritchen/The Orange County Register via AP)

La settimana scorsa la carcassa di una balena grigia di circa 13 metri e pesante 31 tonnellate si è arenata nella spiaggia di San Onofre, in California, a metà strada fra Los Angeles e San Diego, causando moltissimi problemi. Per prima cosa la spiaggia di San Onofre è molto frequentata dai surfisti, e la presenza ingombrante della balena – e soprattutto l’odore che emanava – hanno tenuto alla larga molti di loro. Seconda cosa: come si sposta una carcassa di balena da 31 tonnellate?

Il New York Times ha spiegato che esistono due modi per sbarazzarsi di una carcassa così pesante: ributtarla in mare e sperare che prenda il largo, o seppellirla sul posto. Il guaio è che alla spiaggia di San Onofre nessuno di questi due metodi era applicabile, spiega il New York Times: «le correnti oceaniche e i forti venti avrebbero rischiato di riportare a riva la carcassa, e la spiaggia in sé era troppo piccola per poter seppellire la balena sotto la sabbia». Lo Orange County Register, un giornale locale, ha fatto notare che in questi giorni nemmeno le condizioni climatiche erano favorevoli per far trascinare via la balena da una barca. Lasciarla sulla spiaggia non era un’opzione: ci sarebbero voluti mesi per far decomporre completamente la carne della balena.

Mercoledì 27 aprile le autorità locali hanno invece deciso di spostarla tagliandola a pezzi. I lavori sono iniziati giovedì 28: secondo il New York Post si sono conclusi venerdì 29 e sono costati 30mila dollari (circa 26mila euro). Oltre alla carcassa, gli operai hanno anche rimosso lo strato di sabbia su cui era appoggiata: secondo il sovrintendente delle spiagge locali Rich Haydon, però, è probabile che ancora per qualche tempo a San Onofre si sentirà l’odore della carcassa di balena grigia.