• postit
  • domenica 1 maggio 2016

Il gruppo Fiat Chrysler ha comunicato di aver distribuito le proprie azioni di RCS ai propri soci

Distribuzione della partecipazione detenuta da FCA in RCS MediaGroup

Fiat Chrysler Automobiles N.V. (“FCA”) (NYSE: FCAU / MTA: FCA) comunica che il 30 aprile ed il 1 maggio 2016 (1) è stato sottoscritto l’atto relativo alla scissione in favore di Interim One B.V. della partecipazione detenuta da FCA in RCS MediaGroup S.p.A. (“RCS”); la scissione è divenuta efficace il 1 maggio 2016, e (2) sono state approvate la liquidazione di Interim One B.V. e la distribuzione anticipata ai soci delle azioni ordinarie di RCS. La scissione e la liquidazione costituiscono i passaggi principali della precedentemente annunciata operazione relativa alla distribuzione ai titolari delle azioni ordinarie di FCA delle azioni ordinarie di RCS detenute da FCA. I titolari delle azioni ordinarie di FCA avranno diritto a 0,067746 azioni ordinarie di RCS per ogni azione FCA detenuta. La record date della distribuzione sarà il 3 maggio 2016 (per le azioni ordinarie FCA depositate presso il sistema Monte Titoli) e il 4 maggio 2016 (per le azioni ordinarie FCA depositate presso il sistema DTC), in conseguenza dei differenti diversi periodi standard di regolamento vigenti per Borsa Italiana e per il New York Stock Exchange. Ulteriori informazioni in merito alla distribuzione delle azioni ordinarie di RCS ai soci di FCA sono state messe a disposizione nella sezione investor relations del sito web di FCA al seguente indirizzo http://www.fcagroup.com/it-it/investor_relations/pages/default.aspx.

Londra, 1 maggio 2016

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.