Alda Merini

Il doodle di Google con Alda Merini

Sarebbe stato bello vedere la sua faccia, potendoglielo dire

Alda Merini

Alda Merini, una delle più importanti e famose poetesse italiane del Novecento, è ricordata nel doodle di Google di oggi. Al posto del classico logo, nella pagina principale del motore di ricerca c’è un disegno che ricorda Alda Merini per l’85esimo anniversario della sua nascita, avvenuta il 21 marzo del 1931. Nel doodle, Merini tiene tra le braccia uno dei suoi libri e ha alle spalle un ponte stilizzato, che idealmente richiama quelli dei Navigli di Milano, zona in cui abitava.

alda-merini-doodle

Alda Giuseppina Merini nacque a Milano il 21 marzo 1931, 85 anni fa, da una famiglia di modeste condizioni economiche. Si fece notare per le sue poesie già a 15 anni e nel 1950 era nell’Antologia della poesia italiana contemporanea 1909-1949 con “Il gobbo” e “Luce”. Negli anni seguenti avrebbe prodotto centinaia di poesie e testi in prosa, diventando una delle più famose e apprezzate poetesse in Italia. A periodi di intensa produzione, alternò fasi di minore attività spesso legate ai suoi lunghi ricoveri in ospedale per problemi mentali. Alda Merini fu attiva e scrisse poesie fino agli ultimi anni della sua vita: morì nel 2009 e nella sua casa nei pressi di Ripa di Porta Ticinese c’è una targa che la ricorda.

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.