(ANSA/GIUSEPPE LAMI)
  • Italia
  • giovedì 25 Febbraio 2016

Le foto di giovedì in Senato

Gli abbracci a Monica Cirinnà, le facce lunghe di chi ha votato contro e i disegnini regalati alla vicepresidente del Senato

(ANSA/GIUSEPPE LAMI)

In Senato oggi è stato il giorno dell’approvazione della mozione di fiducia sul ddl Cirinnà, che introduce le unioni civili per la prima volta in Italia. Prima di diventare legge, il ddl dovrà ora passare alla Camera, dove però i numeri della maggioranza sono molto più solidi che al Senato. Per questo molte facce di oggi mostrano sollievo – fra i senatori che hanno appoggiato la legge – oppure una certa rassegnazione, fra chi l’ha osteggiata. La più abbracciata di tutti è prevedibilmente Monica Cirinnà, la senatrice del PD che ha ideato il disegno di legge. Ma oggi in aula c’erano anche importanti senatori a vita come l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e l’ex presidente del Consiglio Mario Monti. Fra le foto più bizzarre, ce n’è una di Calderoli che mostra uno strano cartellone pro LGBT e quella di alcuni fiori disegnati su un foglio e lasciati in regalo alla vicepresidente del Senato Valeria Fedeli.

Hanno votato a favore in 173, i contrari sono stati 71. Il maxi-emendamento di fatto riscrive la legge, estendendo alle coppie omosessuali tutti i diritti del matrimonio civile ma eliminando i riferimenti alla stepchild adoption (senza impedire però che i tribunali possano deciderla caso per caso) e l’obbligo di fedeltà, saltati in seguito all’accordo fra PD e NCD per sveltire l’approvazione della legge.