(Alex Livesey/Getty Images)
  • Sport
  • sabato 20 Febbraio 2016

30 anni del Milan di Berlusconi

Breve storia di una delle squadre di calcio più importanti d'Italia, che da quel 20 febbraio del 1986 vinse praticamente un trofeo all'anno

(Alex Livesey/Getty Images)

Il 20 febbraio 1986, 30 anni fa, Silvio Berlusconi ufficializzò l’acquisto del Milan. A quel tempo Berlusconi era “solo” un famoso imprenditore edile e televisivo e il Milan veniva da una situazione complicatissima: dopo essere stato per decenni una delle squadre più forti d’Italia, finì coinvolto in uno scandalo di scommesse e fu retrocesso per due volte in Serie B. Entrambe le volte tornò subito in Serie A, ma rimase pieno di debiti e con una rosa di giocatori piuttosto scarsa. Il numero di trofei vinti sotto la gestione Berlusconi – che iniziò tre anni dopo la seconda promozione in Serie A – è stata impressionante: in 30 anni il Milan ha vinto 29 trofei fra competizioni nazionali e internazionali, fra cui cinque Champions League. Nello stesso lasso di tempo nessuna squadra italiana ha fatto meglio: la Juventus, che pure ha vinto buona parte degli Scudetti dagli anni Novanta ad oggi, ne ha vinti 25.

Nelle foto sotto ci sono le squadre del Milan degli ultimi trent’anni che hanno vinto almeno un trofeo: dentro a ciascuna immagine c’è una breve storia di quella squadra

Alcune stagioni rimasero comunque più impresse delle altre nella memoria dei tifosi: come quella della prima storica Coppa dei Campioni vinta nell’era moderna del calcio, nel 1989, dopo aver battuto per 4-0 la Steaua Bucarest in finale (e il Real Madrid in semifinale, con un punteggio complessivo tra andata e ritorno di 6-1). Oppure la stagione 1993-1994, probabilmente la migliore della storia del Milan: nello stesso anno il Milan vinse lo Scudetto, la Champions League le la Supercoppa italiana. L’ultimo trofeo vinto risale a 5 anni fa: la Supercoppa italiana, vinta dopo aver battuto l’Inter 2-1.

Al Milan sono passati moltissimi allenatori e giocatori che hanno fatto la storia del calcio recente: il primo scudetto dell’era Berlusconi fu vinto da Arrigo Sacchi, considerato l’inventore della tattica moderna, mentre il terzo ciclo vincente – dopo quello di Sacchi e di Fabio Capello – fu guidato nella seconda metà degli anni Duemila da Carlo Ancelotti, ancora oggi uno degli allenatori più richiesti e apprezzati al mondo (e che la prossima stagione allenerà il Bayern Monaco). In questi anni al Milan hanno inoltre giocato sette giocatori vincitori del Pallone d’Oro: fra i più ricordati dai tifosi ci sono Marco Van Basten (che ne ha vinti 3), George Weah, Andriy Shevchenko e Kakà.