(Christopher Polk/Getty Images for LARAS)
  • Cultura
  • venerdì 12 Febbraio 2016

J Balvin è famosissimo

Anche se il nome potrebbe non dirvi nulla è fra i cantanti latinoamericani più popolari del momento: per molti è più conosciuto di Justin Bieber, con cui ha collaborato

(Christopher Polk/Getty Images for LARAS)

Quella di stasera è la penultima puntata di Sanremo 2016, il Festival della Canzone Italiana che quest’anno è alla sua 66esima edizione. Anche oggi saranno ospiti dei musicisti stranieri: il cantante colombiano J Balvin e il dj belga Lost Frequencies. Nei giorni scorsi ci sono stati, fra gli altri, Elton John, Ellie Goulding e Hozier. J Balvin è un famoso cantante di musica reggaeton, un genere che mescola la musica giamaicana reggae (quella di Bob Marley, per intenderci) a quella latina. J Balvin non è famosissimo in Italia, se non siete appassionati di quel genere di musica, ma per una parte dell’America Latina Balvin è più famoso di Justin Bieber.

J Balvin è nato come Jose Alvaro Osario Balvin a Medellìn, la seconda città più popolosa della Colombia, nel 1985. Medellìn è stata una delle città più volente del mondo durante il periodo del “cartello di Medellìn”, l’organizzazione per il narcotraffico di Pablo Escobar, ma negli ultimi anni è diventata più sicura di molte grandi città degli Stati Uniti grazie a diverse buone decisioni dell’amministrazione locale. Balvin è nato in una famiglia inizialmente benestante di Medellìn, il padre era un economista e imprenditore che però andò più tardi in bancarotta: la famiglia si trasferì allora in uno dei quartieri poveri della città e Balvin racconta che a causa di queste sue origini miste continua a essere visto come il “ricco” nei quartieri popolari e come “uno del ghetto” quando frequenta i quartieri benestanti.

Come molti adolescenti colombiani Balvin non era appassionato di raggaeton o hip-hop quando viveva in Colombia, quanto di rock in lingua inglese: a 17 anni però si trasferì negli Stati Uniti, prima in Oklahoma e poi a New York, lavorando come dog-sitter e imbianchino. Balvin racconta che il denaro che aveva visto circolare attorno alla musica, in particolare quella hip-hop, negli Stati Uniti e l’influenza che le grandi star avevano sulla società lo convinsero ad intraprendere la carriera di cantante una volta tornato in Colombia a 19 anni.

Oggi Balvin dice di avere come obiettivo raggiungere il successo mondiale cantando in spagnolo e di essere trattato come pari dai grandi artisti hip-hop statunitensi come Rihanna. Nel 2015 ha pubblicato alcune canzoni – Ginza, 6 AM, Ay Vamos – molto popolari, anche fuori dall’ambiente della musica latina. Sia Justin Bieber che Major Lazer gli hanno chiesto di cantare una versione in spagnolo di loro grandi successi del 2015, rispettivamente Sorry Lean On. L’uscita del prossimo album di J Balvin – Ninja – è prevista per quest’anno, ma non si conosce la data precisa.