(AP Photo/Luca Bruno, File)
  • postit
  • giovedì 4 Febbraio 2016

Alitalia offre alle donne in stato di gravidanza e ai loro accompagnatori il rimborso totale dei biglietti aerei verso i paesi con virus Zika

(AP Photo/Luca Bruno, File)

Alitalia ha annunciato che le donne in stato di gravidanza, e i loro accompagnatori, potranno ricevere un rimborso totale per i biglietti acquistati per i paesi in cui sono stati segnalati migliaia di contagi da virus Zika, come il Brasile e altri paesi del Sud e del Centro America. Il virus causa sintomi blandi, come febbre e sfoghi cutanei, ma si sospetta che possa essere legato ad alcune malformazioni nei neonati, come la microcefalia: per questo motivo la diffusione del virus – che avviene per lo più attraverso le zanzare – è stata dichiarata “un’emergenza sanitaria di rilievo globale” dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Roma, 4 febbraio 2016 – Alitalia offre alle donne in stato di gravidanza e ai loro accompagnatori in possesso di biglietto verso le destinazioni affette dallo Zika virus – Brasile e altri paesi dell’America Latina e dei Caraibi – l’opportunità di cambiare senza alcuna penale le date del viaggio o di ricevere il rimborso totale.
I clienti con biglietti emessi prima del 1 febbraio 2016 dovranno fornire alla Compagnia un certificato medico dove è specificato il rischio di infezione da Zika virus.
I cambi di prenotazione e le richieste di rimborso dovranno essere effettuate entro il 29 febbraio 2016. Questa data potrebbe essere estesa in futuro.
Per maggiori informazioni chiamare il Customer Center di Alitalia, dall’Italia al numero 89.20.10 e dall’estero al +39 06 65649.

Questo è un post della categoria PostIt, che rimanda direttamente alla fonte originale della notizia dalla homepage del Post.

Se siete arrivati su questa pagina attraverso i feed RSS o dai social network, potete leggere il contenuto di questa notizia sulla fonte originale cliccando sul titolo qui sopra.
Qui c'è l'elenco di tutti gli ultimi PostIt.