Dolly Parton al Festival di Glastonbury del 2014 (LEON NEAL/AFP/Getty Images)

Dolly Parton ha 70 anni

È forse la più formidabile cantante country di sempre, nonché autrice di almeno una canzone che conoscete tutti (e magari non sapete che è sua)

Dolly Parton al Festival di Glastonbury del 2014 (LEON NEAL/AFP/Getty Images)

Dolly Rebecca Parton Dean, meglio conosciuta semplicemente come Dolly Parton, è una delle cantanti country più conosciute del mondo, diventata famosa negli anni Settanta per canzoni come “Jolene”, “9 To 5” e “Here You Come Again”: nacque il 19 gennaio 1946 a Sevier County, in Tennessee, e oggi compie 70 anni.

Parton fu la quarta dei 12 figli di una famiglia di agricoltori e iniziò a cantare fin da bambina, in chiesa e in alcuni programmi televisivi locali. Cinque dei suoi fratelli diventarono a loro volta musicisti, e sua sorella Stella Parton fu come lei una cantante country. Da adolescente diventò ospite fissa di un programma radio e a 12 anni fece la sua prima apparizione al Grand Ole Opry, un famoso e settimanale concerto di country di Nashville trasmesso in radio. Il giorno dopo essersi diplomata, nel 1964, si trasferì a Nashville e firmò un contratto discografico: il primo giorno che si trovava in città conobbe quello che due anni dopo diventò suo marito. All’inizio della sua carriera registrò delle canzoni rock ‘n roll, senza molto successo: presto però riprese con il country e cominciò a presenziare le classifiche con canzoni come “Dumb Blonde”, “Just Someone I Used to Know” e “Coat of Many Colors”, le ultime due in coppia con il cantante Porter Wagoner.

Nei primi anni Settanta Parton cominciò a distinguersi come artista capace di combinare le classiche strutture del country con elementi più pop e trasversali, uno dei meriti che gli saranno maggiormente riconosciuti nei suoi cinquant’anni di carriera. Lasciò Wagoner e nel 1974 registrò una delle sue canzoni più famose, “Jolene”, della quale sono state fatte moltissime cover (una delle più conosciute è quella dei White Stripes). New Harvest… First Gathering del 1977 è considerato il suo primo album pensato per il mercato pop, e le consentì di uscire dai normali circuiti di concerti country e affermarsi in un pubblico più vasto. “I Will Always Love You”, un’altra sua famosa canzone di questo periodo, fu rifatta da Whitney Houston in una versione diventata ancora più celebre, nel 1992.

La sua prima vera hit fu “Here You Come Again”, che raggiunse nel 1978 il terzo posto nelle classifiche americane: il disco omonimo diventò disco di platino. Nel 1980 recitò nel film Dalle 9 alle 5… Orario continuato (9 to 5), una commedia con Jane Fonda e Lily Tomlin, e la sua omonima canzone scritta come colonna sonora fu candidata agli Oscar, e diventò uno dei suoi maggiori successi.

Negli anni Ottanta recitò in diversi altri film e si affermò definitivamente, diventando una delle principali celebrità del mondo dello spettacolo americano, anche grazie alla sua personalità irriverente e a un’ostentata presenza scenica, fatta di elementi iconici come le moltissime parrucche che indossava. Oltre che per la sua formidabile voce da soprano e per le sue canzoni che raccontavano tutti i valori tradizionali cari all’America più rurale, Parton fu molto apprezzata anche per il suo senso dell’umorismo e per la sua autoironia (è solita per esempio fare molte battute scherzando sul fatto di essere bionda).

Nel corso della sua carriera ha venduto circa 100 milioni di dischi in tutto il mondo, numero notevole soprattutto considerando la popolarità strettamente americana del genere country. Nel 1986 aprì “Dollywood”, un parco divertimenti a tema, a Pigeon Forge, in Tennessee; negli anni successivi si dedicò a molte cause umanitarie, aprendo centri di riabilitazione per tossicodipendenti e una fondazione che porta il suo nome e si occupa di combattere l’abbandono della scuola tra i giovani. I suoi dischi degli anni Novanta sono stati una specie di ritorno alle origini country e bluegrass, e hanno ottenuto un buon successo. Nel 1994 Parton è stata iscritta alla Country Music Hall of Fame, e tra le altre cose è la madrina di Miley Cyrus.