Stephen Curry e Danilo Gallinari (Doug Pensinger/Getty Images)
  • Sport
  • giovedì 14 Gennaio 2016

Il video della palla rubata da Danilo Gallinari a Stephen Curry

A otto secondi dalla fine della partita, che ha permesso ai Denver Nuggets di battere i Golden State Warriors

Stephen Curry e Danilo Gallinari (Doug Pensinger/Getty Images)

Ieri sera si è giocata la partita NBA tra i Golden State Warriors – la squadra che ha vinto l’ultimo titolo NBA – e i Denver Nuggets – la squadra del giocatore italiano più in forma della NBA: Danilo Gallinari. In maniera piuttosto inaspettata, la partita è stata vinta nei secondi finali dai Nuggets, grazie a una palla rubata da Gallinari a Curry, considerato il giocatore più bravo nel trattamento della palla (raramente Curry fa errori di questo tipo ed è invece spesso molto determinante nei finali di partita). Gallinari ha recuperato la palla a otto secondi dalla fine a pochi centimetri dalla linea da tre, quando i Nuggets erano in vantaggio di due punti: Gallinari ha toccato la palla, che è sfuggita dalle mani di Curry, e si è buttato per terra riuscendo a recuperarla per primo. Dalla palla rubata da Gallinari si è sviluppata l’azione che ha permesso ai Nuggets di portarsi a più quattro dai Warriors e di vincere la partita.

 

Gallinari ha segnato 28 punti e la difesa dei Warriors ha faticato molto a contenerlo durante tutta la partita. Da diverse settimane Danilo Gallinari sta giocando molto bene e sta segnando parecchio. L’allenatore dei Nuggets, Michael Malone, ha detto che Gallinari meriterebbe un posto all’All-Star Game, la partita tra le due squadre composte dai migliori giocatori della Eastern Conference e quelli della Western Conference, che si terrà nel weekend tra il 12 e il 14 febbraio. I Denver Nuggets invece non stanno disputando una grande stagione: sono quarti nella loro divisione, con 15 vittorie e 24 sconfitte.