Un migrante siriano vestito da Babbo Natale nel centro per migranti e rifugiati a Sarstedt, in Germania. (Alexander Koerner/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 24 dicembre 2015

I migranti siriani vestiti da Babbo Natale in Germania

Hanno festeggiato il Natale – con regali, addobbi, etc – insieme ai bambini siriani e afghani nel centro per rifugiati di Sarstedt

Un migrante siriano vestito da Babbo Natale nel centro per migranti e rifugiati a Sarstedt, in Germania. (Alexander Koerner/Getty Images)

Per la vigilia di Natale alcuni migranti siriani si sono vestiti da Babbo Natale al centro per migranti e rifugiati di Sarstedt, una città di quasi 20mila abitanti della Bassa Sassonia, in Germania. I migranti hanno distribuito regali ai bambini del centro, sia siriani che afghani.

Non è la prima iniziativa di questo genere organizzata nei centri tedeschi per migranti e rifugiati: circa dieci giorni fa, per esempio, alcuni volontari si erano presentati in un centro per rifugiati a Berlino e avevano portato dei regali ai bambini ospitati nella struttura. In generale negli ultimi mesi ci sono state diverse iniziative per i migranti messe in piedi da volontari in parecchie città tedesche. La Germania sta ancora cercando una soluzione per riuscire ad assorbire tutti i richiedenti asilo provenienti soprattutto dalla Siria: si stima che entro la fine del 2015 il numero delle richieste raggiungerà il milione.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.