• Cultura
  • venerdì 11 dicembre 2015

Il libro da colorare che prende in giro i dirigenti d’azienda

Uscì negli anni Sessanta, assai prima della moda dei libri da colorare per adulti, ed è ancora molto spiritoso

The Executive Coloring Book (in italiano “Il libro da colorare per dirigenti”) è un buffo libro da colorare pubblicato nel 1961 che faceva satira sulla cultura aziendalista e sulla classe dirigenziale borghese americana degli anni ’50. Gli autori del libro furono Marcie Hans, Dennis Altman e Martin A. Cohen, dei quali non si hanno notizie di altri libri o lavori. Le vignette da colorare mostrano un dirigente d’azienda che descrive la propria vita. Ogni pagina ha una breve descrizione sotto, tutte iniziano con “THIS IS MY”, “QUESTO È IL MIO”, seguita da una descrizione dell’ufficio in mogano, dei colleghi “brave persone, ma non vorrei che sposassero mia figlia” o della propria macchina aziendale. Il risultato è un quadro molto divertente e spiritoso dell’animo competitivo e classista degli Stati Uniti di quegli anni.

Il libro è un prodotto editoriale raro in quanto i libri da colorare erano riservati esclusivamente ai bambini, mentre negli ultimi mesi si è parlato molto dei libri da colorare per adulti. Sono diventati una delle mode editoriali del 2015, soprattutto nel mondo anglosassone e in Francia: sono album con disegni di diverso tipo che devono essere colorati e vengono usati per distrarsi e liberarsi dello stress concentrando la propria attenzione su un compito semplice e ripetitivo. Da gennaio 2015 ne sono stati tradotti diversi, qui ne avevamo consigliati alcuni.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.