(Da "House of Cards")

L’ottimo 2015 di Netflix

Il valore delle sue azioni è cresciuto del 150 per cento in un anno e ha appena toccato il punto più alto di sempre: c'entrano l'espansione del servizio e l'offerta di nuove cose da vedere

(Da "House of Cards")

Alle 11 di mercoledì 2 dicembre – quando in Italia era già tardo pomeriggio – le azioni di Netflix quotate alla borsa di New York hanno raggiunto il loro più alto valore di sempre. In quel momento ogni azione di Netflix – la società che offre servizi di streaming online on demand attraverso il suo sito e la sua app – valeva 131,24 dollari, circa 120 euro. Nelle ore successive le azioni hanno perso una piccola parte del loro valore, ma nel pomeriggio del 3 dicembre ogni azione di Netflix continuava a valere 126,81 dollari: un ottimo valore, che raramente le azioni Netflix aveva raggiunto in passato.

Le azioni di Netflix nell’ultimo annonetflix-anno

L’alto valore delle azioni è un importante conseguenza di quello che Quartz ha definito «l’anno stellare di Netflix», la società dell’S&P 500 – l’insieme delle 500 più importanti società quotate negli Stati Uniti – che ha fatto meglio quest’anno. Dall’ inizio dell’anno a oggi le azioni di Netflix sono cresciute del 150 per cento: a gennaio valevano 50 dollari. Nel 2015 Netflix ha aumentato la sua offerta, producendo o acquistando nuovi programmi e serie tv, e si è anche espansa nel mondo: da ottobre, i servizi di Netflix sono per esempio disponibili anche in Italia.

Netflix è ora disponibile in 60 stati, in cui ha circa 70 milioni di abbonati (e punta ad averne 74 milioni entro la fine del 2015). Netflix è disponibile in quasi ogni stato dell’America del nord e nell’America del sud, in tutti i principali stati europei, in Australia e in Nuova Zelanda;  nei prossimi mesi arriverà anche a Hong Kong, Singapore, Corea del Sud e Taiwan (al momento l’unico stato asiatico ad avere Netflix è il Giappone).

Netflix nel mondonetflix-mondo

Netflix esiste dal 1998. All’inizio offriva un servizio di noleggio di DVD e videogiochi che aveva superato nettamente la concorrenza di Blockbuster: dava la possibilità ai suoi utenti di sottoscrivere degli abbonamenti flat, di noleggiare film online e riceverli a casa per posta, senza limiti di tempo per la restituzione, al prezzo mensile di 8,99 dollari. Dal 2008 è stato attivato il servizio di streaming online on demand, accessibile tramite un apposito abbonamento. Netflix è quotata in borsa dal maggio 2002, quando vendette 5,5 milioni di azioni, al prezzo di 15 dollari l’una.

Le azioni di Netflix negli ultimi cinque anninetflix-5-anni

Oltre che alla sua espansione territoriale degli ultimi anni – e soprattutto degli ultimi mesi – il successo di Netflix è dovuto a un aumento della sua offerta e, stando alle principali recensioni di utenti e critici di cinema e serie tv, all’aumento della qualità dei prodotti offerti. È impossibile dire quanti film, documentari, programmi e serie tv facciano parte del catalogo Netflix: variano da stato a stato e cambiano nel tempo, nuovi prodotti arrivano e altri vecchi vengono talvolta rimossi. È però certo che soprattutto nel 2015 Netflix abbia aumentato l’offerta di contenuti originali, prodotti cioè internamente e non acquistati da altre società o case di produzione.

Negli ultimi mesi del 2015 è per esempio uscito nei cinema statunitensi (ed è subito stato disponibile anche in streaming su Netflix) il film Beasts of No Nation, direttamente prodotto da Netflix. Sempre nel 2015 sono arrivate su Netflix due serie televisive inedite, che prima di quel momento non erano state disponibili su nessun altro servizio o canale: una è Narcos, l’altra è Masters of None, di entrambe si è parlato molto bene.