(Photo by Hannah Peters/Getty Images)
  • Sport
  • lunedì 30 novembre 2015

I funerali di Jonah Lomu

Si sono tenuti in uno stadio di Auckland, in Nuova Zelanda, e naturalmente amici ed ex compagni hanno fatto una haka

(Photo by Hannah Peters/Getty Images)

Si sono celebrati lunedì mattina in Nuova Zelanda i funerali di Jonah Lomu, uno dei più grandi giocatori di rugby della storia, morto il 18 novembre a causa di un arresto cardiaco. La cerimonia si è tenuta all’Eden Park di Auckland, uno degli stadi in cui giocano gli All Blacks, la nazionale neozelandese di rugby di cui Lomu fece parte dal 1994 al 2002 con qualche interruzione dovuta ai suoi problemi renali, considerati una delle cause della sua morte. Lomu aveva 40 anni, era sposato e aveva due figli.

Durante la cerimonia alcuni amici ed ex compagni di squadra hanno eseguito l’Haka, la danza tipica dei maori, un’etnia diffusa soprattuto in Nuova Zelanda e da cui Lomu discendeva.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.