GoPro ora paga chi realizza i video migliori

E anche le foto: con una nuova piattaforma – GoPro Awards – darà premi in denaro ogni giorno

GoPro, l’azienda famosa per la produzione di piccolissime telecamere particolarmente popolari tra gli sportivi, ha lanciato oggi un nuovo servizio chiamato GoPro Awards: si tratta di una piattaforma dove i possessori di telecamere GoPro possono caricare le loro foto e i loro filmati, e hanno la possibilità di ricevere premi in denaro.

GoPro è diventata famosa grazie alla praticità e alla qualità delle sue telecamere: sono molto resistenti e piccole – l’ultima è grande più o meno quanto un cubetto di ghiaccio – possono essere indossate sui caschi o sul busto e possono essere attaccate su molte attrezzature sportive (sci, tavole da surf, skateboard e simili). Ad aiutare la popolarità del prodotto sono state anche le pubblicità, girate con le telecamere stesse, che mostrano spesso alcuni professionisti di sport estremi mentre si lanciano da aerei o fanno altre acrobazie.

GoPro Awards è l’evoluzione di un servizio che GoPro aveva già cominciato ad offrire quest’estate. Chi ha una GoPro può caricare le proprio foto o i propri video e ogni giorno vengono scelti i migliori che possono vincere premi in contanti: 500 dollari le foto, 1000 dollari i video caricati così come sono stati girati e 5000 dollari i video che invece sono stati rielaborati e montati. GoPro ha detto che il montepremi annuale sarà di 5 milioni di dollari. I concorrenti possono caricare i video e le foto in specifiche categorie (moto, musica, famiglia etc.) e non c’è un limite al numero di video che possono essere caricati.

Schermata 2015-10-14 alle 4.31.43 PM

GoPro dice che avrà diritti “non-esclusivi” sul materiale caricato: questo vuol dire che i concorrenti potranno continuare a utilizzare foto e video caricati come vogliono. Se GoPro deciderà di utilizzare i video e le foto, per esempio per inserirli nelle proprio pubblicità, fornirà un compenso ulteriore.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.