(Tyler Jump / International Rescue Committee)
  • Mondo
  • domenica 13 Settembre 2015

Le borse dei migranti

Tyler Jump ha fotografato le cose che i migranti si portano con loro durante il viaggio verso l'Europa: documenti, soldi, vestiti, medicine, cellulari e "ricordi"

(Tyler Jump / International Rescue Committee)

Tyler Jump si occupa di pubbliche relazioni per l’International Rescue Committee (IRC), un’associazione umanitaria non governativa nata nel 1933 su suggerimento di Albert Einstein e oggi presieduta dal laburista britannico David Miliband. Jump si descrive come un “pensatore visivo, un risolutore di problemi e un comunicatore creativo” e insieme all’IRC ha da poco pubblicato su Medium alcune fotografie che mostrano quello che alcuni migranti scelgono di portarsi con loro nel viaggio che intraprendono verso l’Europa. Le fotografie sono state scattate a Lesbo, una delle isole greche più interessate dalle rotte di migranti che cercano di arrivare in Europa via mare (solamente in agosto sono arrivate sull’isola circa 33mila persone). Le fotografie di Jump mostrano il contenuto della borsa di una madre di venti anni, di un bambino di sei, di un artista, di un farmacista – tutti siriani – e di un adolescente afghano.