• Mondo
  • lunedì 31 agosto 2015

La montagna più alta degli Stati Uniti ha un nuovo nome

Il monte McKinley, in Alaska, dopo più di un secolo è tornato a chiamarsi con il nome che gli diedero i nativi americani

di Steven Mufson – Washington Post
(AP Photo/Becky Bohrer)

La montagna più alta degli Stati Uniti, che misura 6.168 metri e si trova in Alaska, ha cambiato nome. Il monte precedentemente conosciuto come McKinley, in onore del 25esimo presidente degli Stati Uniti William McKinley, ora si chiama “Denali”, come un tempo veniva chiamato dai nativi dell’Alaska. La modifica è stata decisa dall’amministrazione Obama, che l’ha ufficializzata venerdì 28 agosto con un ordine esecutivo. “Denali” è il nome utilizzato per secoli dai nativi americani: in athabaska – una famiglia linguistica dei nativi americani – significa “quello grosso”.

La Casa Bianca, prima dell’ufficializzazione della modifica, ha detto che il cambio di nome servirà a migliorare i rapporti con i nativi americani; fra l’altro il Denali ha un ruolo importante nei miti di creazione del mondo della cultura athabaska. Julia Kitka, presidente dell’associazione dei nativi americani dell’Alaska, ha detto in un’intervista che il cambio di nome avrà un effetto positivo sia concreto sia psicologico, per i nativi americani: «È un atto simbolico, ma al contempo il nome “Denali” sarà concretamente scritto su tutte le mappe e guide. È stata la cosa giusta da fare».

https://twitter.com/Interior/status/638095591860502528

William McKinley, fra l’altro, non ha mai avuto nulla a che fare con l’Alaska. Fu eletto presidente nel 1897 ma venne assassinato solo quattro anni dopo, e soprattutto non mise mai piede in Alaska. Nel 1896 un cercatore d’oro che stava esplorando la zona centrale dell’Alaska era venuto a sapere che McKinley era un grande sostenitore del sistema aureo: decise così di nominare la più alta montagna di quella regione in suo onore, e “McKinley” negli anni si è affermato come il nome ufficiale.

Sin dagli anni Settanta del Novecento, comunque, sono stati fatti diversi tentativi per cambiarne il nome. Nel 1980 il parco che circonda la montagna è stato chiamato “Denali Park”. Il dipartimento dell’Interno degli Stati Uniti ha detto di non aver cambiato il nome per mancanza di rispetto nei confronti di McKinley, ma che piuttosto «la nostra azione riflette semplicemente il desiderio di molti cittadini dell’Alaska di poter chiamare con un nome autoctono un elemento così riconoscibile dello stato».

© Washington Post 2015

Mostra commenti ( )