• Media
  • lunedì 6 luglio 2015

Il referendum in Grecia sulle prime pagine di tutto il mondo

Per molti giornali il voto di ieri è stato un "No" all'Europa in generale: i tedeschi titolano sobriamente, gli spagnoli con qualche scetticismo

La vittoria del No al referendum della Grecia sulle proposte dei creditori internazionali è su buona parte delle prime pagine dei giornali di tutto il mondo, raccontata nella maggior parte dei casi come un “segnale netto” all’Unione Europea se non addirittura come una “ribellione” all’austerità richiesta dalle autorità europee. Dai titoli dei giornali spagnoli traspare un certo scetticismo sull’esito del referendum, e del resto la Spagna è uno dei paesi ad avere applicato alcune delle riforme più dure per uscire dalla crisi economica, accettando quasi tutte le condizioni imposte dai paesi dell’eurozona per ottenere i piani di aiuto economico. I giornali tedeschi titolano sobriamente, mentre quelli britannici si fanno prendere da un lieve sensazionalismo. Nelle sintesi dei titoli, per molti giornali il voto di ieri è stato soprattutto un No all’Europa.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.