Giovanni Bilardi
  • Mondo
  • venerdì 26 Giugno 2015

Gli arresti per i rimborsi regionali illeciti in Calabria

L'inchiesta riguarda alcuni esponenti dei gruppi consiliari calabresi della scorsa legislatura, tra cui l'attuale senatore di Nuovo Centrodestra Giovanni Bilardi

Giovanni Bilardi

Venerdì 26 giugno, la Guardia di Finanza di Reggio Calabria ha emesso 3 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari e 5 ordinanze di obbligo di dimora fuori dai confini regionali nei confronti di altrettante persone indagate a vario titolo per una serie di finanziamenti pubblici illeciti forniti ai gruppi consiliari della regione Calabria nella precedente legislatura sotto forma di rimborsi. Nell’inchiesta – che si chiama “Erga Omnes” e che fa riferimento agli anni 2010, 2011 e 2012 – sono indagate in totale 27 persone. A tutti gli indagati sono stati inoltre sequestrati beni per 2 milioni e mezzo di euro.

Tra le persone arrestate ci sono l’assessore ai trasporti alla Regione Calabria, Nino De Gaetano (Partito Democratico), che ha annunciato le sue dimissioni, l’ex consigliere regionale di Forza Italia Luigi Fedele e l’attuale senatore del Nuovo Centrodestra Giovanni Bilardi che all’epoca dei fatti era stato eletto in regione nella lista “Scopelliti Presidente”. La Procura di Reggio Calabria, scrive il Corriere della Sera, ha chiesto l’autorizzazione a procedere alla giunta del Senato, come previsto dalle regole del Parlamento. Il divieto di dimora è stato invece deciso per Carmelo Trapani (ex autista del senatore Bilardi) e per quattro ex consiglieri regionali: Giovanni Nucera (Udc), Pasquale Tripodi (Centro democratico), Alfonso Dattolo (Udc) e Nicola Adamo (Pd).

L’inchiesta è basata su una serie di intercettazioni telefoniche e accertamenti bancari che hanno portato alla scoperta di varie anomali tra i movimenti e i saldi nei conti corrente dei gruppi consiliari regionali e quanto documentato dai rendiconti. Inoltre per alcuni degli indagati è stata scoperta la presentazione di una doppia documentazione di spese con l’obiettivo di ottenere dalla Regione un doppio rimborso. Giovanni Bilardi è nato nel 1958 a Reggio Calabria, si è laureato in medicina è stato consigliere regionale della Calabria e capogruppo della Lista Scopelliti Presidente e dopo essere stato eletto al Senato nel 2013 ha aderito al Nuovo Centrodestra di Angelino Alfano.